thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - Fissata una riunione tra Mancini e Begiristain, si parlerà anche di SuperMario, sempre più ai margini. Segnali d'apertura per un prestito ai rossoneri.

Mario Balotelli ha solo tre settimane per salvare la sua avventura al Manchester City, con il Milan sempre attentissimo alla finestra a fiutare eventuali occasioni di mercato. Secondo quanto appreso da Goal.com UK, sta scadendo il tempo in Premier League per Supermario.

Questa settimana Roberto Mancini avrà una riunione con Txiki Begiristain, direttore generale del club, per discutere delle strategie di mercato future. In cima all'agenda c'è proprio la situazione di Balotelli, una costante delusione questa stagione, bocciato anche nel derby contro lo United.

Mancini ha avvertito Balotelli dei rischi che sta correndo con la sua condotta, dell'eventualità che possa sprecare il suo immenso talento, ed è pronto a lasciarlo partire - sia a titolo definitivo che in prestito - nel caso in cui non dovesse far registrare progressi prima del nuovo anno.

Il contratto di Balotelli con il City scadrà nel 2014 e attualmente non c'è nessuna intenzione di rinnovare l'accordo, almeno da parte del club. I Citizens sono piuttosto impegnati a cercare nuovi assi per il proprio organico, con Falcao e Isco ai primi posti nella lista dei desideri.

Il City preferirebbe un trasferimento a titolo definitivo per liberarsi di SuperMario, ma in considerazione del calo che sta interessando il prezzo del suo cartellino si registra una prima apertura all'ipotesi del prestito, l'unica formula fattibile dal punto di vista del Milan.

Balotelli è disponibile a rientrare in Italia, al punto da accettare una piccola decurtazione sull'ingaggio rispetto a quanto percepito in Inghilterra. Al Milan andrebbe a guadagnare circa cinque milioni netti a stagione, cifre comunque di tutto rispetto, da top player.

Mancini ha sempre difeso Balotelli in questi mesi, arrivando a convincere il City a respingere l'assalto estivo del Paris Saint-Germain. Ma anche la pazienza del tecnico jesino è giunta al termine, e Begiristain è ansioso di dare la propria impronta alla rosa con le prime decisioni importanti del suo mandato.

SuperMario non è esattamente nelle sue grazie, un motivo in più per far sperare il Milan...

Sullo stesso argomento