thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - La Juventus sembrava intenzionata ad attendere l'estate per piazzare il colpo in attacco, ma la qualificazione in Champions potrebbe portare Llorente già a gennaio.

La qualificazione agli ottavi di Champions League - inevitabilmente - apre nuovi scenari in casa della Juventus. La dirigenza della Vecchia Signora, per quanto concerne la prossima stagione, sta osservando insistentemente Robert Lewandowski del Borussia Dortmund.

Su di lui, infatti, a Torino hanno già effettuato movimenti degni di nota. Ma l’operazione non si preannuncia delle più semplici e, proprio per questo motivo, bisogna monitorare con somma attenzione quello che potrebbe accadere nel mercato invernale.
 
Che la Juventus sia una squadra di pregevole fattura non munita, almeno finora, di una punta di rilievo, è un dato di fatto. Eppure, nonostante questa carenza, Buffon e soci sono riusciti ad accedere alla fase successiva dell’Europa che conta, a ottenere il momentaneo primato in campionato e a portare a casa una Supercoppa Italiana.

Quindi, proprio per valorizzare questa stagione che fin qui ha emesso responsi più che positivi, si potrebbe effettuare anche il classico “strappo alla regola”, anticipando un investimento e, soprattutto, inserendo in organico un elemento che potrebbe - potenzialmente – aumentare il tasso qualitativo del parco attaccanti zebrato.
 
Tuttavia, secondo le indiscrezioni raccolte da Goal.com Italia, in Corso Galileo Ferraris sono aperti a tutte le situazioni. La voglia di tentare di dire la propria sul capitolo polacco è tanta; così com’è tanta la voglia di accontentare una volta per tutte il proprio tecnico. Si vedrà.
 
La Juventus è vigile, Marotta e soci, ovvero la stanza dei bottoni juventina, opera giorno e notte col fine di regalare ai tifosi uno splendido regalo. E i nomi, sostanzialmente, sono i soliti.

Fernando Llorente, bomber dell’Athletic Bilbao, ha annunciato pubblicamente di voler lasciare i baschi al termine della scadenza del suo rapporto lavorativo (30 giugno 2013, ndr). Questo, per la felicità delle casse di Madama, potrebbe significare colpo gratuito. Ma non è da escludere che la Juventus tenti, per l’ennesima volta, l’approccio con la società biancorossa nel breve termine.

Ingaggiare già a gennaio l’ormai ex idolo del San Mamés, d’altro canto, sarà complesso. I vertici dirigenziali dei Leones hanno ormai deciso di portare il proprio tesserato alla naturale scadenza del contratto e, di conseguenza, non sono intenzionati a prendere in esame ipotetiche offerte invernali.
 
Lewandowski, invece, è un discorso riguardante la prossima annata calcistica. Su di lui, inoltre, è forte la concorrenza di molteplici club europei (Manchester United in primis). E ciò significa solamente una cosa: asta.
 
In definitiva: la Champions League stuzzica e ingolosisce la Juventus a effettuare un investimento immediato. Ma questo scenario, verosimilmente, escluderebbe il possibile grande colpo estivo. Pertanto, per farla breve, nel capoluogo piemontese dovranno decidere - a stretto giro di posta - se attendere la stagione ventura per tentare il grande acquisto (Lewandowski o Llorente a parametro zero), oppure dire la propria già a gennaio andando a Bilbao con 7 milioni di euro, speranzosi di convincere un management sportivo tutt’altro che ragionevole.
 
Pianificare queste mosse non sarà facile. Ma per dire la propria anche nell’Europa che conta urge inserire in rosa un elemento di assoluto spessore. In riva al Po hanno le idee chiare in merito; il tempo delle chiacchiere sta per finire.

Sullo stesso argomento