thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - Il Napoli potrebbe accogliere Pablo Barrientos, ormai in rotta con l'ambiente catanese. Ai rossazzurri, in cambio, potrebbe andare Edu Vargas.

Pablo Cesar Barrientos, a Catania, è ormai un caso. L'ingenua espulsione rimediata dal 'Pitu' contro il Milan è stata la classica goccia che ha fatto traboccare un vaso già colmo. I tifosi, già indispettiti dal fare svogliato del fantasista argentino, immaginano già un Catania senza di lui.

I fischi sonori che hanno accompagnato l'uscita dal campo del numero 28 rossazzurro hanno il sapore di un commiato, nonostante il presidente Pulvirenti abbia invitato il pubblico a stare dalla parte del giocatore. Barrientos, portato a Catania da Lo Monaco, è sempre stato un pupillo dell'ex direttore e la prestazione opaca e svogliata del giocatore proprio nel derby contro i 'nemici' del Palermo, nuovo club amministrato da Lo Monaco, ha scatenato le malelingue.

I tifosi etnei, già infastiditi dalla prestazione nel derby, non hanno accettato l'atteggiamento del giocatore che ha contribuito a gettare alle ortiche una buona chance di battere il Milan e ieri hanno accolto con indifferenza il ritorno in campo del 'Pitu' per la sfida di Coppa Italia contro il Cittadella.

Il valore assoluto di Barrientos, però, non è in discussione e diversi club potrebbero provare ad approfittare del momento difficile del giocatore per convincere il Catania a cederlo. Sulle sue tracce, in primis, c'è il Napoli. La squadra azzurra, in lotta per la conquista dello Scudetto, avrebbe bisogno di una valida alternativa tanto ad Hamsik quanto ad Insigne e Barrientos potrebbe rappresentare il valore aggiunto. I rapporti tra il Catania ed il club di De Laurentiis sono ottimi e il 'Pitu' potrebbe trasferirsi in azzurro in prestito con diritto di riscatto già fissato ad una cifra vicina ai 6 milioni di euro.

In cambio, il Catania potrebbe avere fino al termine della stagione Edu Vargas, attaccante che potrebbe rappresentare tanto una valida alternativa a Bergessio, quanto una spalla ideale per il 'Toro', spesso lasciato troppo solo a lottare in avanti.

Non è ancora chiara la formula con la quale il cileno arriverebbe a Catania: i ben informati parlano di prestito secco, ma secondo fonti vicine alla società Gasparin punterebbe alla comproprietà o, per lo meno, al prestito con diritto di riscatto, da fissare attorno ai 6 milioni, proprio la stessa cifra richiesta per Barrientos...

Sullo stesso argomento