thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - Bianconeri vigili sul centravanti dell'Athletic per evitare inserimenti a sorpresa nel mercato di gennaio. L'obiettivo è l'acquisto a parametro zero.

Negli ultimi giorni, soprattutto dalla stampa spagnola, Fernando Llorente è stato associato con una certa insistenza alla Juventus. Tutti sanno come questo giocatore piaccia in Corso Galileo Ferraris. Basti pensare alla scorsa sessione estiva, a quando la Juve ha formulato un’offerta complessiva all’Athletic Bilbao di ben 20 milioni di euro, conscia del fatto che il giocatore avrebbe terminato il suo legame con i baschi il prossimo 30 giugno 2013.

Ebbene, le ultime raccolte da Goal.com Italia narrano di una nuova offensiva juventina, caratterizzata sempre da un’attenta riflessione. Il direttore generale bianconero, Beppe Marotta, smania dalla voglia di effettuare il colpo gobbo. Ovvero assicurarsi le prestazioni sportive dell’uomo di Pamplona a parametro zero. E per il momento questa strada è piuttosto viva, ma la Signora dovrà essere brava a non farsi beffare dalla concorrenza nell’apertura del mercato invernale.
 
Un noto agente Fifa sta operando per conto della Juve. L’obiettivo, ancor prima di tentare di trovare un accordo con i Rojiblancos, è quello di monitorare con una certa attenzione le mosse delle altre società d’Europa interessate all’argomento. Cercando, in maniera prioritaria, di evitare un’asta, scenario non particolarmente gradito a Madama.
 
Fino a questo momento, secondo le ultime notizie giunte direttamente dalla Spagna, nessuna società inglese e tedesca avrebbe sondato in maniera decisa la questione. Attenzione: ciò non significa che sul Re Leone ci sia solamente la Juventus, ma per il momento i piemontesi possono studiare e sviluppare le proprie tematiche con una certa tranquillità.
 
Inoltre, qualora la nuova offensiva Llorente dovesse partire già a gennaio, testimonierebbe una certa riluttanza nel portare a termine quest’annata calcistica con il parco attaccanti attualmente a disposizione di Antonio Conte. Considerando gli oggettivi miglioramenti di Fabio Quagliarella, le due certezze che portano al nome di Mirko Vucinic e Sebastian Giovinco, 'ambientamento di Nicklas Bendtner e il contributo di Alessandro Matri, quest'eventualità non sembrerebbe essere così in auge in casa torinese.
 
In definitiva: la vicenda Llorente viene costantemente seguita dagli 007 juventini, Marotta e soci operano in funzione della stagione sportiva 2013/2014 e per il momento la situazione in casa juventina può essere serenamente definita “sotto controllo”. Ma come sempre insegna il calciomercato, l’attenzione deve essere regolarmente ai massimi livelli. La brutta figura, vedi la vicenda Stevan Jovetic, è sempre dietro l’angolo.

Sullo stesso argomento