thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - L'Inter necessita di un rinforzo sulla corsia destra e ha così inserito nel taccuino dei giocatori da trattare anche Sime Vrsaljko, 20enne della Dinamo Zagabria.

Meno di un paio di mesi per rendersi conto con certezza di quanto la maggioranza assoluta dei tifosi dell'Inter aveva tempestivamente preconizzato: il vuoto lasciato dalla partenza di Maicon è troppo vasto per essere tappato dal tenerissimo Jonathan.

Così come dall’orientale abnegazione di Nagatomo o dalla sconfinata giovinezza di capitan Zanetti. Ecco perché Branca e Ausilio si sono fiondati sul mercato alla ricerca di una soluzione che possa tamponare la falla.
Tanti i nomi sul taccuino nerazzurro, dal colombiano Santiago Arias all’udinese Basta, senza dimenticare il jolly olandese van Rhijn. Da aggiungere ora alla lista, il nazionale croato Sime Vrsaljko. Ventuno anni da compiere il prossimo gennaio, il giocatore della Dinamo Zagabria è destinato a divenire uno dei protagonisti principali delle future campagne di rafforzamento.
 
Già da un paio di stagioni Vrsaljko è sotto la lente d’ingrandimento di mezza Europa, attenta a valutarne la crescita in patria. Nell’estate 2010 fu il Marsiglia di Deschamps a cercare di strapparlo alla sua Croazia, ma la Dinamo rifiutò i 4 milioni offerti e i francesi virarono su Azpilicueta. Lo stesso, cannibalesco Manchester City ne faceva uno dei papabili prima di indirizzarsi sul vecchio Douglas Sisenando. Nelle ultime settimane Valencia e soprattutto Arsenal si sono interessate al ragazzo.

Con loro anche l’Inter, stupita in particolare dalle capacità in fase di spinta che il giovane Sime sciorina con regolarità. Certo, in fase difensiva ha parecchi margini di miglioramento, ma corsa, inserimenti senza palla e cross sono da “top” nel suo ruolo. Ecco perché Vrsaljko si adatterebbe benissimo anche al nuovo sistema di gioco adottato da Stramaccioni, nel quale avrebbe più licenza di offendere e sarebbe meno sottoposto a pressioni difensive.

Con sette-otto milioni l’affare si può concludere e di vero Affare (con la lettera maisucola) si tratterebbe: così come Maicon nel 2006 arrivò a basso costo e semisconosciuto, altrettanto Vrsaljko potrebbe sistemare la corsia destra nerazzurra per un decennio.

Sullo stesso argomento