thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - Intervistato da Goal.com, il difensore dei Montreal Impact ha spiegato i problemi del Milan: "La squadra ha bisogno di tempo".

E' considerato uno dei più grandi difensori di sempre del calcio italiano e, per dieci anni, è stato una delle colonne del Milan. Alessandro Nesta, da qualche mese ha iniziato la sua nuova avventura in MLS con i Montreal Impact, non ha però di certo dimenticato i colori rossoneri.

Intervistato in esclusiva da Goal.com USA, il difensore italiano ha così spiegato i problemi che sta affrontando una squadra che da quest'anno deve fare a meno di grandi campioni come Ibrahimovic e Thiago Silva.

"Bisogna fare i conti con quello che sta accadendo in Europa. Il Milan è lo specchio delle difficoltà economiche che ci sono in ogni settore. Bisogna trovare il modo per risparmiare e portare nelle casse denaro fresco, ed è quello che ha fatto la società. Vendere due campioni così è stata una decisione economica, allo stesso tempo però si sa che è difficile sostituirli".

In queste settimane Allegri è finito sul banco degli imputati, Nesta però lo difende: "Le critiche rivoltegli sono ingiuste. Penso che i tifosi siano abbastanza intelligenti da capire che la squadra è nuova ed ha bisogno di tempo per amalgamarsi. Come se non bastasse, sono partiti due uomini chiave come Ibra e Thiago Silva".

Intanto la sua esperienza in MLS è iniziata nel migliore dei modi, Montreal ha vinto tre delle prime cinque gare di campionato: "E' stata una splendida esperienza finora. La città è bellissima, i tifosi sono eccezionali, la squadra mi sta trattando bene, Il livello del calcio della MLS è in crescita, non è al livello di Italia o Spagna ma sta migliorando moltissimo. Ci sono differenze tra questo calcio e quello che ho giocato in passato, qui è più fisico".

Il Montreal si è presentato con grandi ambizioni alla sua prima stagione in MLS. Non solo sono stati ingaggiati giocatori importanti come Nesta e Di Vaio, ma in precedenza sono stati contattati campioni come Anelka e Del Piero. La squadra si trova attualmente ad un solo punto dalle posizioni che valgono i play off e questo nonostante il gruppo si debba ancora amalgamare.

Nesta, ha spiegato quali sono i suoi obiettivi stagionali: "Vogliamo arrivare ai play off. Abbiamo avuto un programma molto fitto e quindi rispetto alle altre squadre abbiamo giocato di meno insieme. Sarà difficile, ma non ci arrendiamo, l'importante sarà pensare ad una gara alla volta".

Non solo Milan e Impact, Alessandro Nesta non ha perso d'occhio la Nazionale italiana. Gli azzurri, dopo anni difficili, hanno giocato un Europeo da grandi protagonisti: "Capita sempre che ogni tot di anni venga fuori una generazione di calciatori che permette ad una Nazionale di dominare per un po'. Adesso sta godendo la Spagna di questa situazione, ma l'Italia può contare su tanti giovani e, con un po' di esperienza, può continuare a migliorare e far meglio del secondo posto all'Europeo".

Tra coloro che possono trascinare l'Italia nei prossimi anni, non si può non menzionare Balotelli: "Tutto ciò di cui Mario si deve preoccupare è fare goal. Questo è il suo lavoro, questa deve essere la sua priorità. Attaccare è compito di tutta la squadra, lui deve solo sfruttare le occasioni quando queste gli capitano".

Sullo stesso argomento