thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - Juve sempre in pole nella corsa a Llorente, da decidere i tempi: a gennaio o in estate a zero? Intanto tramite intermediari si attiva anche il club di Moratti.

Il mercato è tecnicamente concluso, ma la Juventus continua a lavorare per cercare di rafforzare il reparto offensivo bianconero. Il primo nome sulla lista del duo Marotta-Paratici resta sempre quello di Fernando Llorente (’85) dell’Athletic Bilbao, bomber basco tornato al goal in meno di 100 secondi contro l’Espanyol nell’ultimo turno della Liga spagnola.
 
Ritornello ormai ripetitivo: giocatore in scadenza di contratto, smanioso di voler salutare il campionato iberico, desideroso di lasciare al più presto un club che, senza dubbio, gli ha dato tanto, ma in cui ormai ritiene di aver concluso il proprio ciclo.

Secondo ritornello ormai ripetitivo: la Vecchia Signora con l’entourage del Re Leone ha stipulato da settimane un’intesa, in Corso Galileo Ferraris monitorano la situazione per quanto concerne la stagione ventura e, nello specifico, valutano un’ipotetica apertura dal San Mamés per quanto concerne il mercato invernale; consci – inoltre - del fatto di poter piazzare a costo zero un colpo da novanta per la prossima annata.
 
Ma veniamo alle ultime notizie: l’Inter, attraverso noti intermediari, avrebbe sondato quest’opzione con relativo interesse. I nerazzurri di Milano vogliono capire se c’è margine per trattare e, proprio seguendo questo dettame strategico, hanno iniziato a lavorare ai fianchi di Carlos Arino Bajo, agente dell’attuale Campione d’Europa in carica.

D’altro canto, secondo i soliti ben informati, questa manovra potrebbe risultare solamente un’azione di disturbo per tentare di ostacolare il potenziamento di una diretta concorrente. Ma le compravendite, tra le varie, hanno una regola ben definita: drizzare sempre le antenne e non sottovalutare mai nessun movimento.

Marotta e Paratici, ovvero la stanza dei bottoni zebrata, valuteranno in questi mesi l’operato e di Matri e di Bendtner. Qualora le due attuali prime punte bianconere non riuscissero a convincere i più, per forza di cose, a Torino inizierebbero a studiare una serie di strategie da attuare nel breve termine, ed acquistare il bomber di Pamplona già nel mercato invernale è sicuramente un’opzione a cui Madama sta pensando seriamente.

A patto, però, che il Presidente dei biancorossi, Josu Urrutia, decida di abbassare le pretese, e soprattutto a patto che prenda coscienza del fatto che il suo attuale tesserato dal 1° febbraio 2013 sarà libero di sottoscrivere un pre-accordo con qualsiasi altra società. Morale della favola: no a richieste economicamente cervellotiche per un prossimo parametro zero.
 
Insomma, l’Inter di Massimo Moratti un primo movimento sull’asse Milano-Bilbao l’ha fatto registrare, ma la Juventus rimane sempre la destinazione caldeggiata dall’uomo cresciuto nelle giovanili del Funes. Che si stia per sviluppare l’ennesimo scontrato di mercato tra queste due società? Alla prossima puntata del “The Fernando Show”.

Sullo stesso argomento