thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - La Juventus riceverà a breve un'offerta pari a circa 18 milioni di euro da parte del PSG e difficilmente riuscirà a trattenere a Torino Stephan Lichtsteiner.

Al di là delle smentite di rito, l’interessamento del Paris Saint Germain nei confronti di Stephan Lichtsteiner è reale. I parigini hanno sondato il terreno e, secondo alcune indiscrezioni raccolte, sarebbero disposti a versare nelle casse della Juventus quasi 18 milioni di euro.

Il calciomercato ha una sola regola: tutti hanno un prezzo. Inoltre – inevitabilmente – quando iniziano a suonare le sirene del club parigino, la minaccia incomincia a diventare pressoché una costante. In Corso Galileo Ferraris, tuttavia, sono pronti a tutto e, infatti, attendono l’offerta ufficiale dal club allenato da Carlo Ancelotti. Interrogativo. Questa proposta giungerà nel capoluogo piemontese? E se sì, quando?

La sensazione è che qualcosa si stia muovendo. L’entourage del terzino destro elvetico è in continuo contatto con Leonardo, deus ex machina dei francesi, in mano hanno una proposta allettante (i ben informati narrano di un quadriennale da 4.5 milioni a stagione) e attendono solamente il primo contatto ufficiale tra le due società.

Attenzione, ciò non significa che l’ex giocatore della Lazio sia ormai prossimo a sposare la causa di Ibrahimovic e soci, ma certamente bisogna monitorare con grande attenzione questa pista. Anche perché, e la campagna acquisti effettuata dai due volte campioni di Francia lo testimonia, questo club è in grado di centrare tutti i propri obiettivi di mercato e, dinanzi a proposte indecenti, nessuno può rispondere negativamente. A maggior ragione i team italiani.

Certamente la partenza dell’elemento svizzero non verrebbe ben vista da gran parte del popolo bianconero, in quanto l’ex giocatore, tra le altre, del Lilla, è stato uno degli artefici dell’ultimo scudetto juventino e, di conseguenza, sostituirlo non rappresenta certamente una missione semplice. Inoltre, in questo discorso, subentra anche l’aspetto tecnico-tattico.

Privarsi di Lichtsteiner significherebbe perdere un elemento vitale per il 4-4-2, in quanto lo svizzero è abile e nel proporsi in fase offensiva e in quella difensiva, ma in ottica 3-5-2 lo scenario cambia completamente. In questa situazione tattica, infatti, Antonio Conte può contare sul contributo di Pepe, Isla e Caceres. Tre pedine importanti, munite di caratteristiche diametralmente opposte tra loro, e che garantiscono fin dal principio affidabilità e qualità di rendimento.

Quindi, per farla breve. Qualora in direzione Po dovesse pervenire una proposta da Paris Saint Germain, quindi, indecente, sarebbe molto difficile rispondere “picche”. Senza contare che la volontà dell’uomo nativo di Adligenswil risulterà fondamentale per l’esito della trattativa. La Juventus non ha nessuna intenzione di svendere il suo tesserato; soprattutto dopo le ottime prestazioni fatte registrare dal treno svizzero nella passata annata calcistica.

Per cui, se i parigini vorranno realmente effettuare questo nuovo colpo, lo dovranno fare rapidamente e soddisfacendo le richieste economiche di Madama. Altrimenti, vedi il mancato passaggio di Matri al Milan, non se ne farà nulla. Insomma, proposta significativa (sui 20 milioni) o niente.   

Sullo stesso argomento