thumbnail Ciao,
Milan, niente soldi per un top player per adesso! Ma a gennaio il bomber 'da urlo' potrebbe arrivare da Manchester: Balotelli, Tevez o Dzeko

Milan, niente soldi per un top player per adesso! Ma a gennaio il bomber 'da urlo' potrebbe arrivare da Manchester: Balotelli, Tevez o Dzeko

Getty Images

Il Milan non ha a disposizione il budget per sostituire sin da subito Zlatan Ibrahimovic ma, a gennaio, l'attaccante potrebbe arrivare. Tra i nomi più papabili c'è Balotelli.

Sarà un'estate difficile quella del Milan. Non c'è pace ai dubbi e alle polemiche. Questo nuovo corso non dà garanzie. Eppure ci provano tutti a rasserenare l'ambiente. Allegri sembra soddisfatto, Ambrosini carico e tutti più responsabilizzati. Ma ancora non basta. Solo eventuali rinforzi potrebbero calmare le acque.

Ecco allora che la trattativa per Yanga Mbiwa non sembra poi del tutto tramontata. Il pittoresco presidente del Montpellier, Nicollin, non ha voluto accettare i 6 milioni di euro offerti dal Milan, ma il giocatore vorrebbe invece che i due club trovassero l'accordo. A questo punto si tratta solo di una guerra di strategie. Galliani ha detto che avrebbe cambiato obiettivi, ma si sa che il Milan potrebbe acquisire il 23enne difensore francese a parametro zero nella prossima estate, facendolo firmare per i rossoneri già nel gennaio prossimo (in stile Montolivo), essendo Yanga Mbiwa in scadenza di contratto nel 2013. Di questo è ben conscio anche il Nicollin che però prova a tenere duro per cercare di ottenere di più. La sensazione, però, è che il Milan più di 6 milioni di euro non sia intenzionato a spendere. E non solo per il difensore, ma in generale.

Saranno, infatti, gli unici denari investiti nel mercato estivo. Ecco perché è molto improbabile che Edin Dzeko arrivi per completare il reparto offensivo. Il club di via Turati sotto questo aspetto punta solo al prestito e Alessandro Matri sembra proprio il primo indiziato. Se, infatti, la Juventus dovesse riuscire a combinare lo scambio Quagliarella-Pazzini, Matri verrebbe liberato in prestito con diritto/obbligo di riscatto a fine stagione. Se, invece, la società bianconera dovesse decidere di trattenere l'ex attaccante del Cagliari, allora sarà proprio il Milan a bussare alla porta dei cugini nerazzurri per arrivare all'ormai “separato in casa” Pazzini, in modo da ricomporre la magica coppia con Cassano che aveva fatto sognare i tifosi della Sampdoria.

Anche per Kakà gli investimenti saranno pari a zero. Galliani sta cercando di convincere l'amico Florentino Perez a concedergli il brasiliano con un prestito gratuito, visto che se in Blancos dovesse arrivare anche Modric, si creerebbe una situazione di esuberi importante. A quel punto Allegri potrebbe davvero schierarlo davanti alla difesa. La dichiarazione del tecnico rossonero poteva apparire come una battuta, ma in realtà il tentativo verrà fatto. Arretrare la zona di competenza di Kakà potrebbe essere l'idea migliore perché il ragazzo ritrovi fiducia in sé stesso e soprattutto perché il Milan colmi quell'enorme lacuna lasciata dall'addio di Pirlo e di Van Bommel. E poi chissà che davvero non possa trasformarsi in una piacevole sorpresa.

Insomma le idee non mancano di certo, a essere centellinati sono solo i soldi. Non mancano però neanche le boutades. Da voci vicine all'ambiente rossonero pare ci sia la possibilità di portare in rossonero Mario Balotelli a gennaio. Si dice che alla chiusura del bilancio, quindi a fine anno, potrebbero esserci dei liquidi per arrivare a un centravanti importante e il sogno è sempre Supermario. Ma eventualmente Galliani potrebbe anche tornare a trattare Tevez o Dzeko, sempre che quest'estate non decidano di accasarsi altrove...

Sullo stesso argomento