thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - L'olandese rimarrà ad allenarsi in Inghilterra, ennesimo segnale di un malumore sempre più evidente. Vuole essere ceduto, i Citizens sono in pole.

La telenovela Van Persie si arricchisce di nuovo, importante capitolo. Secondo quanto appreso da Goal.com UK, l'attaccante olandese ha rifiutato di prendere parte al tour asiatico dell'Arsenal, in programma a partire da sabato pomeriggio e dislocato tra Malesia e Cina. Obiettivo? Finalizzare il suo trasferimento. Al Manchester City.

Van Persie, insomma, ha assunto una posizione di grande rigidità in quella che sta diventando una vera e propria battaglia interna in casa Arsenal. Arsene Wenger ha preso atto con amarezza della volontà del giocatore, che resterà ad allenarsi a London Colney assieme alla squadra riserve e agli uomini in via di recupero.

Come riferito nei giorni scorsi, l'Arsenal ha praticamente dichiarato incedibile Van Persie comunicando in via diretta al giocatore l'intenzione di trattenerlo ad Emirates nonostante sia in scadenza di contratto.

I Gunners sono disposti persino a rischiare di perderlo a parametro zero tra dodici mesi, quando - secondo i loro piani - l'attaccante, ormai 30enne, sarà meno appetibile sul mercato e dunque più propenso a ridiscutere quel rinnovo di contratto di cui, per ora, non vuol sentir parlare.

In pole position per Van Persie non c'è la Juventus, attualmente concentrata su Stevan Jovetic, bensì il Manchester City. L'entourage dell'olandese, per ottenere la cessione, è pronto ad un braccio di ferro ancor più serrato rispetto a quelli che hanno visto protagonisti nel recente passato Fabregas e Nasri.

Sullo stesso argomento