thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - I bianconeri entro la fine di questa settimana vogliono avere le idee chiare: in caso di intesa tra gli azzurri e il Matador, pronti a virare su altri obiettivi.

Forse ci siamo. A breve il discorso Edinson Cavani si chiuderà in un senso o nell’altro. Da una parte c’è il calciatore, attratto perentoriamente dall’opportunità di sposare il progetto Juventus. Dall’altra c’è il Napoli, che al momento non ha nessuna intenzione di cedere il proprio fenomeno e che rilancia la propria offerta contrattuale al Matador.

Ma ora è giunto il momento degli incontri. L’uruguagio è pienamente consapevole del fatto che a Torino pur di ingaggiarlo farebbero carte false e, nello specifico, è particolarmente colpito dalla stima che nutre Antonio Conte nei suoi confronti. Detto ciò, però, lasciare Napoli è tutto fuorché  facile.

Vuoi perchè il giocatore è legato a club e città, come sottolineato ieri dal diretto interessato, vuoi perché il club campano si è già privato del Pocho Lavezzi, vuoi perché il patron degli azzurri, Aurelio De Laurentiis, deciderebbe di effettuare questa uscita solamente a fronte di un corrispettivo pari a 60-70 milioni di euro.

Cifre che ovviamente la Vecchia Signora non è in grado di offrire, soprattutto per un discorso di etica-morale. Tuttavia in queste ore è previsto un summit che vedrà protagonisti i procuratori del giocatore (Pierpaolo Triulzi e Claudio Anellucci) e il diesse dei napoletani, Riccardo Bigon.

Il Napoli per cercare di ammorbidire la situazione del proprio bomber è pronto a formulare la seguente proposta: 3 milioni di euro con conseguente prolungamento fino al 2017. La Juventus, dal canto suo, arriverebbe a 5 milioni di euro più bonus e premi. Fornendogli, tra le altre cose, l’opportunità di poter lottare di nuovo, da subito, in Champions League.

Inoltre i famosi diritti di immagine sarebbero oggetto di diatriba tra la società allenata da Walter Mazzarri e il numero 7 del San Paolo. Il Napoli attualmente gestisce l’intero 100 per cento del calciatore cresciuto nel Danubio, mentre i due manager vorrebbero acquisirne almeno il 40 per cento. Insomma, ci sarà da trattare per tentare di chiudere definitivamente il discorso e, soprattutto, per spegnere definitivamente le sirene juventine.

D’altro canto, però, in Corso Galileo Ferraris continuano a sperare. Qualora la permanenza del Matador nel capoluogo campano iniziasse a scricchiolare, inevitabilmente, Marotta e soci non esiterebbero nel fiondarsi per tentare di realizzare il colpo dell’estate. Al momento, a dispetto di ciò, bisogna solo attendere.

Ma non per molto, in quanto la Juventus, secondo quanto appreso da Goal.com Italia, ha deciso di voler chiudere definitivamente la vicenda già in questa settimana. Se i partenopei riusciranno a trovare l’intesa con Cavani, ovviamente, la Vecchia Signora si farà da parte e virerà definitivamente su altri obiettivi; invece, se dovesse svilupparsi la situazione contraria, inizierebbe l’affondo bianconero con tanto di contropartite tecniche già pronte (Sebastian Giovinco su tutti).

Siamo, quindi, giunti all’atto conclusivo. A breve verrà definito il futuro del vero e proprio sogno estivo zebrato. I tifosi di Madama incrociano le dita.

Sullo stesso argomento