thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - L'astro nascente tra i difensori brasiliani, ambito da mezza Europa, si racconta in Esclusiva a Goal.com Italia.

E' uno dei calciatori più ambiti al mondo, anche perchè di difensori top in giro non é che ce ne siano molti. Cresciuto col mito Juan come esempio, ora guarda a Thiago Silva come uno dei migliori interpreti del ruolo. Anzi, il migliore in assoluto. Anderson Vital da Silva, meglio conosciuto come Dedé, è l'oggetto del desiderio della Juventus, che vorrebbe blindare con lui la retroguardia, ma anche Milan e Inter gli hanno messo gli occhi addosso, così come praticamente tutte le big d'Europa: lui, però, ragazzo serissimo e molto legato alla sua terra e alla sua famiglia, non vuole precorrere i tempi, anche se un barlume di speranza ai suoi ammiratori lo lascia...

DEDE' | LA SCHEDA
Nome Anderson Vital da Silva
Soprannome Dedè
Squadra Vasco da Gama
Nazione Brasile
Ruolo Difensore
Età 23
Altezza 193 cm

Allora Dedé, come va la stagione? Quali sono i tuoi obiettivi nel prossimo futuro? “La stagione è ottima. Ho avuto una buona regolarità quest'anno e c i tengo a fare bene perché spero nella convocazione della Seleçao e anche per l'Olimpica. Anzi, non vedo l'ora. Nel frattempo, il mio obiettivo in questo primo semestre è vincere la Libertadores con il Vasco”.
 
Neymar ha detto che tu sei il miglior difensore al mondo: sei d'accordo? E lui è il miglior attaccante  al mondo? “Neymar è un amico e mi fa sempre piacere quando mi fa i complimenti, ma non sta a me dire se sono il migliore, dovrebbero farlo gli attaccanti o gli esperti di calcio in generale. Quanto a Neymar, sicuramente è l'attaccante più difficile da marcare che mi sia mai capitato di affrontare: è molto veloce e cambia traiettoria in maniera rapidissima con la palla al piede. E' abile come pochi nel calcio moderno, ha tutto per diventare il migliore al mondo”.

Neymar escluso, qual è l'attaccante che ti ha messo maggiormente in difficoltà? “Jonas, attaccante del Valencia. E' un attaccante molto intelligente, uno capace in poco spazio di sorprenderti e trovare la via della rete”.

C'è un attaccante in Italia o in Europa contro il quale ti piacerebbe misurarti? “Giocare contro Messi e Cristiano Ronaldo sarebbe sempre una grande cosa”.
 
Quando eri un ragazzino, chi era il tuo idolo e chi è il miglior difensore oggi, escludendo te ovviamente?Il mio idolo, da sempre, è Juan della Roma. In questo momento il migliore è Thiago Silva”.

Del mio futuro se ne occupano i miei agenti. Approderò in Europa quando sarò pronto,  fino ad allora resterò in Brasile

- Dedè


Cosa conosci dell'Italia e c'è qualcosa che ti piace in maniera particolare del nostro stile di vita? “Quello che conosco è quello che vedo in TV. Il campionato è molto combattuto, con molti brasiliani e lo seguo molto perché ci sono amici come Thiagop Silva, Lucio e Robinho che giocano da voi. Nel modo di vivere, mangiare, parlare, credo che italiani e brasiliani siano molto simili”.
 
C'è qualcosa che non ti piace del calcio italiano? “No, non ho nulla da dire contro il calcio italiano”.

Probabilmente non adesso, perché come ci hai detto vuoi giocarti la Libertadores col Vasco, ma nei tuoi piani futuri pensi ad un'esperienza all'estero e magari in Italia?Credo che sia un'evoluzione naturale della carriera ma non ci penso adesso: verrò in Europa quando mi sentirò preparato, pronto per farlo. Oggi il mio unico pensiero è il Vasco, perché sono molto felice in Brasile, vicino alla mia famiglia e ai miei amici”.

Sai che ci sono molte voci di un tuo possibile passaggio alla Juve... “Le voci fanno parte del gioco, ma di questo si occupano i miei agenti. La questione non è giocare nella Juve, nell'Inter o nel Milan, ma quando mi sentirò pronto per farlo. Fino ad allora, resterò qui in Brasile, dove sono molto felice. L'apprezzamento e l'affetto che ricevo qui non hanno prezzo”..

Sullo stesso argomento