thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - Non è plausibile, ad oggi, che il ct azzurro tratti con un club alla vigilia di un appuntamento così importante. E a luglio potrebbe essere tardi.

Potrebbe essere Cesare Prandelli. Potrebbe anche non essere lui. Argomento: la prossima panchina dell'Inter, quella 2012/13. Potrebbe essere quindi, che è diverso da sarà. Di sicuro al presidente Moratti piace, per stile, immagine e filosofia. Pratico, italiano e desideroso di tornare ad allenare un club.

Prandelli, attuale ct dell'Italia, non sa ancora cosa farà da 'grande'. Se proseguire anche dopo l'Europeo chiudendo il quadriennio con il prossimo Mondiale, o dopo l'esperienza europea lasciare per tornare alla quotidianità di una squadra e in testa ad un progetto.

E quello dell'Inter non potrebbe non piacere. C'è voglia di ripartire, che sarebbe condivisa da Cesare Prandelli. Il contatto di cui si parla, la telefonata, l'impegno, ancora sembra non esserci mai stato.

Impossibile che Prandelli alla vigilia di una esperienza così importante si 'prometta' ad un club. Impossibile che abbia chiesto all'Inter di aspettarlo. E poi tutto slitterebbe fino a meta luglio, proprio in linea con l'avvio della preparazione estiva.

E se poi Prandelli dicesse di no?! Chi per l'Inter?! Chi prenderebbe in mano una squadra costruita senza una precisa indicazione tattica?! Probabilmente soltanto uno: Andrea Stramaccioni, che il miracolo di portare l'Inter al terzo posto quest'anno magari non lo farà, ma sta facendo comunque bene.

Con due vittorie e due pari in quattro gare disputate da quando allenatore dei nerazzurri.  Niente male... Lui in caso di clamorosi colpi di scena tornerà al squadra primavera. In caso contrario il colpo di scena sarà lui. E resterà su quella panchina che oggi lo vede protagonista. Radio mercato da casa Inter dice questo: Stramaccioni è in pole.

Pretattica o verità?! Poche settimana e lo scopriremo, così come lo scopriranno Mazzarri e Blanc che con l'Inter non hanno mai parlato, oppure Villas Boas. Ma l'Inter sono autorizzati a sognarla e chissà allenarla. Questione di tempo. E ne manca davvero poco.

Sullo stesso argomento