thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - Vecchia Signora attivissima dietro le quinte: c'è in pugno la stellina del Pescara, che potrebbe essere dirottata altrove. Il talento basco piace a Conte.

Premessa generale: la Juventus attualmente è in pole per assicurarsi Marco Verratti. Il giovane cervello del Pescara, classe 1992,  preme fortemente per trasferirsi al club bianconero. Nelle ultime settimane i contatti tra le due società si sono intensificati.

La Vecchia Signora, dal canto suo, vorrebbe acquisire la sua comproprietà per 3.5 milioni di euro. Gli abruzzesi, invece, punterebbero a privarsene a titolo definitivo per una cifra tra gli otto e i nove milioni di euro. La sensazione è che questa operazione sia in dirittura d’arrivo. Ma non è così scontato che il giocatore approdi direttamente in bianconero nella stagione ventura.

Infatti, in Corso Galileo Ferraris, starebbero ponderando l’idea di far trasferire, una volta acquisito, questo giocatore nella massima serie in forma temporanea. Per applicare, in maniera simile, lo stesso discorso che porterà nella prossima annata calcistica Ciro Immobile a vestire la casacca del Genoa con la formula della comproprietà.

Inoltre, un club satellite la Juventus l’avrebbe già trovato: il Parma di Tommaso Ghirardi. I bianconeri sono alle prese con un altro discorso da definire, il riscatto di Sebastian Giovinco. E parcheggiare momentaneamente Verratti in terra emiliana potrebbe addolcire la posizione parmigiana in tal senso.

Ma c'è anche un nuovo nome per il duo Marotta-Paratici: si tratta di Iker Muniain, astro nascente del calcio spagnolo-basco che, secondo indiscrezioni raccolte da Goal.com Italia, farebbe letteralmente impazzire Conte.

Nato il 1992 a Pamplona, attualmente milita nell’Athletic Bilbao. Un elemento estremamente duttile che sa ricoprire tutti i ruoli della fase offensiva. Piccolo di statura, 169 cm, fisico non possente, ma che fa della velocità e del dribbling il proprio credo tattico. Un calciatore da seguire con estrema attenzione. In particolar modo per quanto concerne il futuro prossimo della compagine zebrata.

Infine, capitolo centrale difensivo. La dirigenza di Corso Galileo Ferraris sta ponderando l’opportunità di inserire nel reparto arretrato un elemento di prospettiva. Attualmente i nomi seguiti sono principalmente due: Davide Astori del Cagliari e Angelo Ogbonna del Torino.

Il difensore in forza ai sardi è un pallino dell’ad bianconero, Beppe Marotta. Il suo cartellino attualmente viene valutato intorno ai dieci milioni di euro, ma potrebbe essere acquisito attraverso l’inserimento di alcune contropartite tecniche che in Sardegna troverebbero terreno fertile. Basti pensare, ad esempio, a Luca Marrone, centrocampista estremamente stimato dal patron dei rossoblù, Massimo Cellino.

L’elemento del Toro, invece, piace molto allo staff tecnico bianconero. D’altro canto, però, l’operazione si preannuncia delle più complesse. L’aspetto ambientale non favorirebbe questo passaggio e, inoltre, ci sarebbe una diretta concorrente scomoda da superare: il Milan. Non è un mistero, infatti, che i rossoneri abbiano monitorato con estrema  insistenza il gioiellino granata.

D’altra parte, però, negli ultimi giorni i milanisti avrebbero deciso di puntare con fermezza su Francesco Acerbi del Chievo Verona. Mossa che potrebbe agevolare la corsa juventina. E, in tutto ciò, si incomincerebbe a spiegare la cessione invernale di Cristian Pasquato proprio ai cugini del Torino...

Sullo stesso argomento