thumbnail Ciao,

E' reale l'interesse del club russo nei confronti dell'estero serbo finito ai margini della Juventus. Le difficoltà, per Spalletti, sono sul fronte delle richieste economiche.

Deluso, arrabbiato, nervoso? Niente di tutto ciò. Dall’interno del quartier generale della Juventus fanno sapere che Milos Krasic si continua ad allenare con la stessa professionalità mostrata al suo primo giorno in bianconero.

Sebbene stia faticando enormemente a trovare spazio nella nuova Juve di Conte (330’ totali in campionato, con un solo goal all’attivo), l’esterno serbo continua ad impegnarsi al massimo in allenamento, quasi non volesse accettare l’idea di aver perso l’occasione di fare la differenza in maglia bianconera.

Ma l’impressione è che il suo rapporto con la Vecchia Signora sia ormai compromesso (anche in Coppa Italia, contro il Milan, non sarà della partita). Fonti vicine al club ci informano che "il ragazzo sta seriamente pensando al suo futuro". Nonostante le parole del suo procuratore Borozan (“In questo momento Milos vuole restare alla Juventus”), è chiaro che si sta lavorando per una soluzione che faccia contenti tutti.

Al momento lo Zenit è l’opzione più gettonabile. Mister Spalletti adora gli esterni che sanno saltare l’uomo e Krasic, da questo punto di vista, è una garanzia. L'infortunio di Danny rende inoltre necessario un investimento in quel settore da parte dei russi. Ma c'è un ostacolo che non fa decollare la trattiva: lo stipendio di Milos.

Lo Zenit non ha nessuna intenzione di soddisfare le pretese economiche del giocatore. Krasic, alla Juventus, prende 1,8 milioni di euro netti all’anno, una cifra considerata eccessiva, soprattutto alla luce dell’attuale rendimento del giocatore. Visto che l’ipotesi di una riduzione dell’ingaggio da parte del serbo non è quotata, la pista Zenit, per ora, resta bloccata.

Altre piste, almeno per l’immediato, non ce ne sono. Saltasse il discorso con lo Zenit, se ne tornerebbe a parlare a giugno, con tanti altri scenari.

Inoltre c’è anche la questione cartellino. Il 21 agosto 2010 la Juventus lo ha acquistato per 15 milioni di euro, pagabili in tre rate annuali (praticamente la società bianconera sta finendo di pagarlo ora). Investimento elevato che Marotta non ha nessuna intenzione di gettare alle ortiche.

E allora, quale sarà il futuro di Krasic? “Dipende da lui - ci fanno sapere fonti vicine alla Juve -, i club alla ricerca di giocatori con le sue caratteristiche sono tanti. Certo, bisogna anche saper cogliere le occasioni”. La posizione della Juventus è quella di totale attesa. Tutti aspettano una mossa di Milos, anche lo Zenit…

Sullo stesso argomento