thumbnail Ciao,

L’agente Fifa ha parlato anche del suo ex assistito Robert Acquafresca: “Ho letto dell’interessamento del Cagliari. Mi sorprende che al Bologna sia finito in panchina".

A monopolizzare il mercato invernale, che oggi ha aperto ufficialmente i battenti, sembrano essere quest’anno gli attaccanti: il Milan insegue Tevez, la Juve si è assicurata Borriello e il Genoa Gilardino. Ma altre punte sono in attesa di una sistemazione. Fra queste anche Massimo Maccarone. Il suo agente, Paolo Fabbri, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Goal.com, parlandoci anche del suo ex assistito Robert Acquafresca.

Fabbri, cosa può dirci del futuro di Maccarone? Ad oggi non ho novità. Finora non abbiamo lasciato nulla di intentato e continuiamo a lavorarci. Ci tengo particolarmente che il ragazzo trovi una sistemazione a gennaio. Sono state sollecitate e preavvisate tutte le società interessate, ora aspettiamo che l’interesse nei suoi confronti si concretizzi in delle offerte. Attendo a giorni delle risposte, e mi auguro che si trovi presto una soluzione. Certamente spero che non si arrivi al 31 senza che il suo futuro sia ancora stato definito”.

Per l’attaccante della Sampdoria si parla di diverse società di A interessate, fra cui Siena, Bologna, Novara e Atalanta…Per quanto riguarda le società interessate, sono in parte quelle di cui si legge sui giornali in questi giorni, in parte anche altre…”

Ma si tratta di club italiani o anche di società estere?Di più purtroppo non posso dirle…”

Un altro attaccante che potrebbe cambiar maglia a gennaio è il centravanti del Bologna Robert Acquafresca, tuo ex assistito. Cosa puoi dirci su di lui?Premetto che è da un po’ che non sento Robert, non essendo più legato a lui da un rapporto lavorativo. Sui giornali ho letto di un interessamento del Cagliari. Di certo mi sorprende il fatto che sia finito fra le seconde linee. Un giocatore come lui merita di giocare di più. Se dipendesse da me giocherebbe sempre. Altro non posso dire, perché non conosco la situazione specifica che si è venuta a creare al Bologna”.

L’impressione è che all’orizzonte si profili un autentico tourbillon di punte fra le varie squadre di Serie A. Tanti presidenti cercano il colpo nel reparto offensivo, che possa permettere alla propria squadra di fare il salto di qualità nella seconda e decisiva parte della stagione.

Sullo stesso argomento