thumbnail Ciao,

L'attaccante del Celtic, richiesto da molte società di Premier League, contro i bianconeri avrà la possibilità di dimostrarsi bomber da grandi palcoscenici.

Nel giugno del 2008, Gary Hooper ha lasciato il Southend United con il misero score di appena quattro reti segnate in quarantaquattro partite giocate. Meno di cinque anni dopo si appresta a vivere da attaccante di punta del Celtic Glasgow gli ottavi di finale di Champions League, contro la Juventus.

Una crescita davvero impressionate quella del centravanti dei biancoverdi, esploso definitivamente in Scozia, dove è diventato il perno insostituibile dell'attacco nell'undici di Lennon.

I 2,4 milioni di sterline sborsati dal Celtic per assicurarselo rappresentano un vero e proprio affare dato l'incredibile feeling con il goal mostrato da Hooper sin dal suo arrivo a Glasgow. Feeling cresciuto di stagione in stagione, e che quest'anno ha trascinato gli scozzesi tra le prime sedici squadre d'Europa.

A soli venticinque anni d'età, e con all'attivo settantre goal messi a segno in due anni e mezzo, sulla punta del Celtic si è risvegliato l'interesse di molti club di Premier. Già nella finestra di gennaio prima il Norwich City, e poi perfino il Tottenham di Villas Boas, hanno provato a strappare Hooper al Celitc, ma senza successo.

Il ct dell'Inghilterra Roy Hodgson è stato invitato da più parti a prendere in seria considerazione la sua candidatura in vista di Brasile 2014, e stasera si recherà a Glasgow per visionare di persona l'attaccante.

HOOPER | SCHEDA
Nome Gary
Cognome Hooper
Squadra Celtic
Nazione Inghilterra
Ruolo Attaccante
Età 25
Altezza 177 cm
Pres stagionali 34
Reti stagionali 23
Il contratto di Hooper intanto scadrà a giugno del 2014, e mesi di improduttive trattative per il rinnovo lasciano apertissime le porte di un addio già nella prossima sessione di mercato. Il tecnico Lennon dal canto suo spera però di trattenerlo, avendo più volte evidenziato come i goal della punta siano stati decisivi per cavalcare il sogno europeo.

E' chiaro però come il doppio confronto con la Juventus potrebbe segnare in maniera decisiva il futuro di Hooper, che l'anno scorso, pur andando a segno in Europa League contro Rennes e Udinese, non è però riuscito a lasciare la propria firma contro l'Atletico Madrid dell'immenso Falcao.

Quest'anno ha invece punito lo Spartak Mosca, risultando però ininfluente contro il Barcellona. In totale sono sei i suoi goal in Europa nelle quindici partite fin quì disputate, di cui solo dodici dall'inizio. Nel campionato scozzese Hooper ha invece già mostrato la sua incredibile freddezza sotto porta, come confermano le ventitre reti realizzate nelle trentaquattro presenze collezionate in stagione.

Ora Hooper, dopo aver affrontato il Barcellona, si troverà davanti la Juventus, un'altra grande d'Europa capace di dominare il campionato di Serie A, e tornata ai vertici anche del calcio continentale. Le possibiltà di misurarsi con l'elite del calcio europeo non saranno tante per il Celtic, toccherà a Hooper sfruttare al meglio il big match con bianconeri per mettere in mostra tutte le proprie qualità da attaccante di razza.

Una sua grande prestazione contro la Juventus potrebbe infatti spalancare le porte della Premier al bomber inglese. Sono ancora molte le cose che Hooper dovrà dimostrare se vorrà essere considerato un grandissimo attaccante anche a livello internazionale, ma una sua grande prestazione contro la Juve potrebbe di certo accelerare il suo processo di crescita, e far drizzare ancora di più le antenne ai più importanti club inglesi.

Sullo stesso argomento