thumbnail Ciao,
Speciale – Meno di due settimane alla chiusura: ecco come si è mossa e si muoverà l’Europa sul mercato

Speciale – Meno di due settimane alla chiusura: ecco come si è mossa e si muoverà l’Europa sul mercato

www.psg.fr

Inghilterra come al solito molto vivace, pochi movimenti in Germania, Spagna letteralmente immobile.

Arriva gennaio e come d’abitudine si fanno i primi bilanci e considerazioni sulle varie squadre. Non tutti possono essere soddisfati del rendimento della propria, così arriva in soccorso il tanto amato calciomercato. In Italia sono poche le operazioni concluse e molte francamente incomprensibili(Rocchi-Inter, Larrondo-Fiorentina, etc…).

Ormai l’Italia non è più da tempo al centro del panorama calcistico europeo ma sicuramente anche in Europa non ci sono stati e non ci saranno colpi sensazionali. Vediamo nel dettaglio la situazione:

PREMIER LEAGUE

Storicamente sempre vivace nelle sessioni di mercato, non si smentisce nemmeno nel 2013. Il Manchester United tratta l’astro nascente del calcio inglese, Wilfried Zaha, classe 92, da molti paragonato a Samuel Eto’o. Difficilmente il Crystal Palace lo farà partire a gennaio ed il prezzo è di circa 20 milioni di euro. La concorrenza è agguerrita ma Ferguson sembra in vantaggio sugli altri.

Balotelli a gennaio resterà sicuramente al City, ovviamente insieme a Dzeko, che però quest’estate potrebbe tornare in Bundesliga. Da Manchester farà le valige l’attaccante svedese Guidetti, richiesto dal Southampton e altri club della Premier.

Il vero colpo per ora arriva dal Chelsea che aveva disperato bisogno di una punta, dopo la partenza di Sturridge per Liverpool. Dalla punta inglese ha incassato 15 milioni di euro, e ne ha reinvestiti poco più della metà per Demba Ba. Al bomber senegalese ha poi aggiunto Benayoun, forse richiesto da Benitez, che lo aveva avuto con sé a Liverpool. Misterioso comunque il ritorno dell’israeliano, perennemente infortunato, che andrà ad inserirsi nell’unica zona di campo in cui i Blues sono in sovrannumero. La questione Lampard resta incomprensibile, in ogni caso a fine stagione se non gli verrà proposto il rinnovo andrà nella Mls.
Tottenham immobile, ma ha già l’accordo con Holtby per giugno che arriverà a parametro zero. Se si accorderà con lo Schalke 04 per un indennizzo, il tedesco potrebbe arrivare già ora.

Il Newcastle è finalmente riuscito a portare a casa Debuchy con un esborso di 7 milioni di euro. Remy se lo contenderà con il Qpr. Attivissimo il West Ham che riabbraccia Joe Cole e tenta di rilanciare Chamack, il cui tempo all’Arsenal era finito.

BUNDESLIGA

Il Bayern Monaco, praticamente archiviata la Bundesliga, pensa già alla prossima stagione. Ha già annunciato, per bocca di Rummennigge, l’acquisto di Kirchhoff, promettente difensore dell’ Under21 tedesca e del Mainz, dove terminerà la stagione. Si moltiplicano le voci che vorrebbero Guardiola sulla panchina bavarese il prossimo anno: come ambiente e disponibilità economica sembra essere il posto giusto per il catalano.

Il Leverkusen ha perso il suo regista offensivo Renato Augusto, tornato in Brasile per accasarsi al Corinthias, ma non lo sostituirà. Lo Schalke 04 ha temuto per parecchio di perdere Huntelaar a parametro zero. Alla fine l’olandese ha rinnovato e a firmare con un un’altra squadra è stato Holtby.
Il Borussia Dortmund ha ceduto a titolo definitivo Perisic al Wolfsburg per 8 milioni di euro e ha riportato finalmente a casa Sahin dal Liverpool. Il turco che non si è ambientato nemmeno in Inghilterra, resta in ogni caso di proprietà del Real Madrid. Dalla Premier arriva anche Djourou, che si accasa all’Hannover.

LIGA

Con il campionato ormai chiuso dal Barcellona(record nella Liga con 55 punti su 57 conquistati), anche il mercato si è intristito. I catalani stanno cercando qualche squadra per far spazio ai loro giovani in rampa di lancio come Jonathan Dos Santos o Delofeu. Villa e Sanchez come più volte ribadito da dirigenti ed allenatore non partiranno.

In casa Real le cose non vanno sicuramente per il verso giusto e si parla di una piccola rivoluzione al termine della stagione con un nuovo allenatore. A gennaio verrà magari ceduto uno tra Albiol e Carvalho, mentre gli altri, Modric compreso resteranno.

Con gli ottavi di Champions League alle porte il Malaga ha contattato il leader difensivo Diego Lugano, praticamente fuori rosa al Psg. Buonanotte resterà, anche per le ultime convincenti prestazioni. Che venga a giocarsi la permanenza in Serie A con il Palermo se non è utopia, poco ci manca.

L’Atletico Madrid sogna un romantico ritorno di Fernando Torres, operazione che sarà possibile solo in estate, quando tra l ‘altro Falcao cambierà casacca. Proprio dai Colchoneros arriva al Deportivo La Coruna il difensore Silvio, secondo acquisto dopo quello di Paulo Assunçao, vecchia conoscenza del calcio spagnolo. A rinforzare una diretta concorrente per la salvezza sarà Martin Petrov, che ha firmato con l’Espanyol, dove potrà essere compagno di Pabon del Parma.

Giuseppe Rossi, ormai prossimo al rientro, è tornato finalmente in Italia. Per il Villareal, che naviga in pessime acque, la cessione dell’italoamericano è stata comunque vantaggiosa. Fernando Llorente, con un piccolo esborso (5-6 milioni) si può portare via subito, altrimenti ci sarà da aspettare giugno.

IL RESTO D'EUROPA

In Francia il Psg si sta liberando di giocatori che ormai non rientrano più nel progetto. Hoarau ha ceduto alla tentazione dei milioni cinesi, Nené ha preferito il Qatar. Partenti sicuri anche Sissoko e Lugano. In attacco è finalmente approdato a Parigi Lucas Moura, pagato in estate la cifra monstre di oltre 43 milioni di euro.

A Marsiglia lavorano su Moussa Sissoko del Tolosa, al quale fa la corte mezza Europa. Operazione difficile, ma non impossibile. Debuchy è passato al Newcastle dal Lilla, abbandonato anche dal portiere Landreau. Al St. Etienne puntano sul figlio di Laudrup, che viene ufficializzato dopo un periodo di prova. Il danese arriva dal Norsdjaelland, avversario della Juventus nei gironi di Champions League.

In Turchia sono in estasi per l’arrivo di Sneijder, scartato dall’Inter con troppa leggerezza. Per 10 milioni, o addirittura meno sarebbe un grande acquisto per il Galatasaray. Chi invece ha già dato corposità al proprio mercato è lo Shaktar Donetsk che pagando la clausola risolutiva di 15 milioni di euro si assicura l’attaccante Taison, a lungo seguito dal Chelsea. L’ex-stella del Metalist andrà a rimpiazzare Willian, in crisi con la dirigenza ucraina e sicuro partente entro l’estate.

Un nome spesso accostato alle squadre italiane è quello del centrocampista argentino dell’Anderlecht, Luca Biglia. Entro l’estate partirà, e lui sogna la Premier. Di offerte concrete al momento non ne sono arrivate.


Sullo stesso argomento