thumbnail Ciao,
Speciale - La Flop 11 del girone d'andata della Serie A: Tanto Milan e due sprazzi di Juventus tra le delusioni di stagione

Speciale - La Flop 11 del girone d'andata della Serie A: Tanto Milan e due sprazzi di Juventus tra le delusioni di stagione

AFP

Un rossonero per ogni reparto con Abbiati, Acerbi, Boateng e Pato. Non convincono i volti nuovi della Signora, c'è spazio anche per Inter e Napoli.

Nel giorno in cui stiliamo la Top 11 della Serie A per quanto visto fino a Natale, diamo spazio anche a chi, nelle classifiche di rendimento/gradimento, occupa gli ultimi posti. E così com'è stato difficile scegliere gli undici migliori giocatori del girone d'andata, non pensate sia stata una passeggiata destreggiarsi tra i flop. Premessa doverosa: si è tenuto conto della portata della delusione, più che di freddi dati statistici.

Tra i pali ecco Christian Abbiati, che a suon di papere e prestazioni contraddistinte da un altro indice di inaffidabilità ha di fatto perso il posto in casa Milan. Toccherà ad Amelia mettere una pezza lì dove non arriverà una delle difese più ballerine del campionato.

E non è un caso che nel trio difensivi spicchi Francesco Acerbi, arrivato in rossonero per raccogliere l'eredità di Nesta ma scivolato in panchina dopo le prime apparizioni. Un po' la stessa trafila di Matias Silvestre all'Inter, uno di quelli che potrebbe far subito la valigia. Quella che Lucio ha già disfatto a Sao Paulo, dopo la negativa parentesi alla Juventus.

Nomi pesanti in mezzo al campo. Daniele De Rossi è tornato sui suoi livelli contro il Milan, ma resta protagonista di un girone d'andata assolutamente da dimenticare: da lui ci si aspetta sempre un rendimento di livello top. Kevin Prince Boateng, invece, è semplicemente l'ombra di se stesso, più di quanto sia già stato lo scorso anno.

Sulle fasce due stantuffi il cui motore sembra essersi ingolfato da un po' di tempo: Christian Maggio ha di fatto deciso la delicata sfida di Siena, ma è quasi sempre stato l'uomo in meno di un Napoli dalle grandi ambizioni; Pablo Armero ha tanti estimatori sul mercato, ma con il suo girone d'andata non ha certo spronato ad investimenti folli.

Davanti è inevitabile mettere Nicklas Bendtner al centro dell'attacco: arrivato dopo una lunga rincorsa al top player, non ha quasi mai trovato spazio nella Juventus, prima di finire ai box. Con lui anche Alexandre Pato, destinato a chiudere la sua esperienza al Milan con tre mesi da incubo. Infine Riccardo Meggiorini: 0 goal in 14 presenze non possono bastare se di mestiere fai l'attaccante...

ABBIATI
MILAN

SILVESTRE
LUCIO ACERBI
INTER
JUVENTUS MILAN

MAGGIO
BOATENG DE ROSSI
ARMERO
NAPOLI MILAN ROMA
UDINESE

PATO
BENDTNER MEGGIORINI
MILAN JUVENTUS
TORINO

Sullo stesso argomento