thumbnail Ciao,
Speciale - Genoa-Torino è molto più di una sfida salvezza: in campo ci sono 16 Scudetti ed un pezzo di storia del calcio italiano

Speciale - Genoa-Torino è molto più di una sfida salvezza: in campo ci sono 16 Scudetti ed un pezzo di storia del calcio italiano

Genoa e Torino sono tra le due società più importanti del calcio italiano. Nella loro storia tanti successi, troppi alti e bassi ed un'incredibile tragedia.

Quella che vedrà impegnate domenica pomeriggio allo Stadio Luigi Ferraris Genoa e Torino, sarà una sfida che metterà di fronte più di due squadre alla ricerca di importanti punti salvezza. Quella rossoblù e quella granata infatti, rappresentano due tra le società storiche del calcio italiano, due tra le più importanti in assoluto.

Le loro vicende sono ricche di alti e bassi, ma anche di trionfi ancor oggi indimenticati, di successi che hanno arricchito gli albori del calcio nostrano e che hanno contribuito a rendere questo sport così amato in Italia. Storie meravigliose come quelle legate alla vittoria del primo Scudetto in assoluto, ma anche tragiche come quella della triste fine del Grande Torino.

IL PALMARES

GENOA TORINO

9 Scudetti
1 Coppa Italia
1 Trofeo Anglo-Italiano



7 Scudetti
5 Coppe Italia
1 Mitropa Cup


Basta leggere il palmares delle due società per rendersi conto del blasone di Genoa e Torino. I liguri possono vantare qualcosa come nove Scudetti e una Coppa Italia. Trionfi importanti ai quali vanno aggiunte una Coppa Anglo-Italiana e due Coppe delle Alpi.

I granata possono invece contemplare nella loro bacheca 7 Scudetti, ben cinque coppe Italia ed un successo europeo con la Mitropa Cup del 1991.

IL GENOA DEGLI SCUDETTI

Il Genoa viene ritenuto il club più antico del calcio italiano. La sua nascita è datata 7 settembre 1893 e moltissimi sono stati i trionfi durante i primi anni della sua storia. Il Grifone ha vinto il primo Scudetto in assoluto, quello giocato nel maggio del 1898 a Torino. Quel campionato durò di fatto un solo giorno e vide sfidarsi in un quadrangolare l'Internazionale Torino, il Ginnastica Torino, la FC Torinese ed il Genoa appunto. I rossoblù si ripetettero anche nelle due annate consecutive, vincendo nel 1899 e nel 1900, nel 1901 perse contro il Milan, ma tra il 1902 ed il 1904 mise in bacheca altri tre Scudetti.

Per il settimo sigillo dovette attendere 11 anni e cioè il campionato del 1915, mentre gli ultimi due successi risalgono alle stagioni 1922-23 e 1923-24. Da allora il Grifone non è più riuscito a far suo uno Scudetto che sarebbe voluto dire la famosa stella sulla maglia. L'ha solo sfiorato nella stagione 1929-30, anno in cui ottenne il secondo posto, un piazzamento da allora mai più ripetuto.

IL GRANDE TORINO

Quando si pensa al Toro e ai colori granata, la mente non può non andare al Grande Torino. Nessuna squadra come quella capitanata da Valentino Mazzola si meritò un tale appellativo prima. Quel Torino era semplicemente la squadra più forte al mondo, una delle più grandi, se non la più grande, che il calcio italiano abbia avuto modo di ammirare. Fu il lungimirante presidente Novo a creare quell'armata che divenne poi uno scioglilingua per gli appassionati di calcio. Bacigalupo, Ballarin, Maroso, Grezar, Rigamonti, Castigliano, Ossola, Liok, Gabetto, Mazzola, Ferraris, sono i nomi di una formazione diventata mito che ancora oggi molti tifosi riescono a snocciolare a memoria. Vinse il campionato italiano per cinque anni di fila dalla stagione 1942-43 a quella 1948-49 prima che un terribile schianto se la portasse via consegnandola alla leggenda. Il 4 maggio 1949, mentre tornava da Lisbona dove aveva giocato un'amichevole contro il Benfica, il Grande Torino è vittima di un incidente aereo a Superga. Morirono 31 persone, oltre un milione di persona scesero in piazza nel giorno dei funerali per rendere omaggio ad un gruppo di campioni irripetibile.

GENOA E TORINO OGGI
 
Per tutte e due le squadre, i mitici tempi nei quali si lottava per vincere lo Scudetto sembrano lontanissimi. Negli ultimi anni, Genoa e Toro, hanno vissuto con alterne fortune le loro vicende calcistiche: i rossoblù, dopo la tanta cadetteria degli anni '60, '70, '80 e '90, intervallata dalle stagioni 1990-91 e 1991-92 quando arrivarono quarti in campionato e sfiorarono la finale di Coppa Uefa, nel 2005-06 hanno conosciuto anche l'amarezza di una retrocessione il Serie C per illecito sportivo, prima di tornare in pianta stabile nella massima serie nella stagione 2007. I granata sono stati grandi protagonisti del calcio italiano negli anni '70 quando hanno vinto una Coppa Italia e soprattutto lo Scudetto della stagione 1975-76. Un anno dopo hanno sfiorato l'ottavo titolo, mentre nell'annata 1988-89 sono retrocessi in B. La stagione '91-92 è stata super, con un terzo posto in A ed una finale UEFA, l'anno successivo è arrivata la quinta Coppa Italia. Poi tanta serie cadetta, troppi problemi economici, la rinascita e dopo qualche sali e scendi tra la A e la B, quest'anno il ritorno in una massima serie da conservare con le unghie, magari in lotta proprio con il Genoa.

Sullo stesso argomento