thumbnail Ciao,
Speciale - Goal.com presenta la Serie A: Palermo, con Sannino e i 'tre tenori' rosanero a caccia dell'Europa League

Speciale - Goal.com presenta la Serie A: Palermo, con Sannino e i 'tre tenori' rosanero a caccia dell'Europa League

Getty Images

Sconvolta la difesa, con gli addii di pilastri come Balzaretti e Silvestre, il Palermo del nuovo tecnico rosanero Sannino va a caccia di una qualificazione europea.

Il Palermo si appresta ad affrontare il nuovo campionato con un nuovo allenatore, Sannino, e una rosa che è cambiata soprattutto nel reparto difensivo, con l'obiettivo di riuscire nel conquistare un posto nella prossima Europa League.

Palermo
ACQUISTI CESSIONI
Benussi (Por, Torino, FP)
Garcia (Dif, Novara, FP)
Di Matteo (Dif, Lecce, FP)
Cetto (Dif, Lille, FP)
Simon (Cen, Bari, FP)
Viola (Cen, Reggina, C)
Kurtic (Cen, Varese, D)
Morganella (Dif, Novara, D)
Ujkani (Por, Novara, D)
Brienza (Att, Siena, D)
Dybala (Att, Instituto, D)
Rios (Cen, Tijuana, D)
Aguirregaray (Dif, Wanderers, FP)
Gonzalez (Att, Novara, D)
Cassani (Dif, Fiorentina, D)
Lanzafame (Att, Catania, D)
Pinilla (Att, Cagliari, D)
Misuraca (Att, Vicenza, D)
Darmian (Dif, Torino, C)
Struna (Dif, Varese, P)
Silvestre (Dif, Inter, P)
Joao Pedro (Cen, Santos, D)
Succi (Att, Cesena, D)
Bacinovic (Cen, Verona, P)
Acquah (Cen, Parma, P)
Andelkovic (D, Modena, P)
Melinte (D, Astra Ploiesti, D)
Viviano (Por, Fiorentina, P)
Della Rocca (Cen, Fiorentina, P)
Balzaretti (Dif, Roma, D)
Alvarez (Cen, Dinamo Bucarest, D)
POSSIBILE 11 TIPO OGGI - All. Sannino (nuovo)
Ujkani

Pisano - Munoz - Cetto - Mantovani

Brienza - Rios - Donati - Ilicic

Miccoli - Hernandez

COSA E' CAMBIATO

Rispetto alla stagione scorsa il Palermo è cambiato specialmente in difesa. In panchina non c’è più Bortolo Mutti, ma dal Siena è arrivato Giuseppe Sannino, sul quale Zamparini punta tantissimo. In porta, andato via Viviano (passato alla Fiorentina), è rientrato dal prestito di Novara Ujkani, il quale lo scorso anno, nonostante la retrocessione della squadra, si è dimostrato uno dei migliori.

In difesa, ceduti i due 'simboli' Silvestre e Balzaretti (rispettivamente ad Inter e Roma), Sannino può contare su Cetto come centrale, mentre per la fascia sinistra il ds Perinetti sta vagliando il mercato; piace moltissimo Peluso dell’Atalanta, ma si seguono con attenzione anche le piste Ziegler ed Antonelli, anche se nelle ultime ore sono stati avviati i contatti con il Milan per Mesbah. Per il momento, comunque, il titolare è Pisano. Rientra dal prestito di Novara anche lo svizzero Morganella, che potrebbe ritagliasi spazio in questa stagione.

A centrocampo, al posto di Bacinovic, Acquah e Della Rocca, sono arrivati Brienza dal Siena, Rios dal Club Tijuana e Kurtic, rientrato dal prestito al Varese ma che potrebbe ripartire prima del 31 agosto. Come dichiarato nei giorni scorsi da Zamparini, il centrocampista Migliaccio potrebbe lasciare Palermo per motivi familiari. In attacco confermati i tre tenori Miccoli, Hernandez e Budan, inoltre è arrivato il giovane argentino, classe '93, Dybala prelevato dall'Instituto Cordoba.

I VOLTI NUOVI

Pagato 12 milioni di euro, Dybala è il 'colpo da 90' di Zamparini. L'attaccante argentino prelevato dal Cordoba, è soprannominato 'La Joya' (il gioiello) e secondo gli esperti ricorda sia Aguero che l'attuale tecnico della Fiorentina Montella. Veloce e dotato di buona tecnica, la scorsa stagione ha disputato 38 partite andando a bersaglio 17 volte.

Altro acquisto importante per il Palermo è stato il centrocampista uruguaiano Egidio Arévalo Rios, classe 1982, prelevato dal Club Tijuana. Buon giocatore di qualità e quantità, è un punto fermo anche per la nazionale dell'Uruguay con cui ha partecipato al Mondiale 2010, alla Coppa America del 2011, vinta proprio dalla 'Celeste', e alle recenti Olimpiadi di Londra come fuoriquota e capitano della selezione. Pagato solamente 3 milioni di euro, potrà essere utilissimo negli schemi di Sannino e potrebbe rivelarsi una bella sorpresa per il nostro campionato.

PUNTI DI FORZA

Il punto di forza del Palermo è senza dubbio il suo capitano Fabrizio Miccoli, che in estate ha deciso di rimanere in Sicilia nonostante le offerte ricevute. Sicuramente la squadra è un mix di giovani ed esperti, con un allenatore che ha fatto sempre bene dove è andato, anche se lavorare con Zamparini non è proprio facilissimo.

Il Barbera potrebbe essere il dodicesimo uomo specialmente in momenti non del tutto felici. Centrocampo ed attacco sono da considerarsi già pronti per la stagione che prenderà il via la prossima settimana.

PUNTI DEBOLI

L'unico punto debole del Palermo (almeno sulla carta, poi sarà il campo a parlare) è la difesa. Persi Viviano, Balzaretti e Silvestre mancano giocatori che li possano sostituire adeguatamente. In porta è rientrato Ujkani dal Novara e c'è sempre il greco Tzorvas (che però pare vicinissimo al Genoa in uno scambio con il difensore centrale Von Bergen), che a parte qualche errore commesso nella scorsa stagione è un portiere affidabile.

Sulla corsia sinistra serve un giocatore di esperienza e che sappia far dimenticare Balzaretti; Mesbah, Antonelli e Peluso sono i tre indiziati principali per rimpiazzare il biondo laterale, ma occhio alle possibili sorprese del ds Perinetti.

L'ALLENATORE

Giuseppe Sannino a Palermo opterà, almeno all'inizio, per il 4-4-2 stile sacchiano. Lo scorso anno ha fatto benissimo a Siena, cogliendo una salvezza in anticipo e facendo esplodere il talento Mattia Destro.

Ma Sannino è diventato 'grande' a Varese, quando portò la squadra biancorossa dalla Seconda Divisione alla B, perdendo gli spareggi playoff per accedere alla A. Punterà  moltissimo su Miccoli e Brienza (che lo ha seguito dalla Toscana), ma anche i più giovani troveranno il loro spazio se seguiranno i suoi consigli. Potrebbe essere il tecnico ideale per far esplodere il talento Dybala.

LA RIVELAZIONE

I tifosi del Palermo sperano che i 12 milioni investiti per Dybala possano essere ripagati subito. Proprio così, perché nella città palermitana si aspettano tutti che il giovane argentino sia la 'stella' della squadra.

Non sarà facile ambientarsi in un campionato complesso come quello italiano e fare subito la differenza, però Dybala ha grandi mezzi e potrebbe essere la vera rivelazione rosanero.

DOVE PUO' ARRIVARE

Zona Europa League, questo è l'obiettivo per la squadra di Sannino. Sicuramente ci sarà da soffrire, perché la concorrenza è spietata e molte squadre si sono rinforzate per fare bene.

Potrebbe ottenere però l'Europa anche attraverso la Coppa Italia, come due stagioni fa quando perse la finale contro l'Inter. Facendo un pronostico la squadra di Sannino potrebbe arrivare fra la 6ª e la 10ª posizione.

Sullo stesso argomento