thumbnail Ciao,
Speciale - Goal.com presenta la Serie A: Chievo, con Rigoni e Di Michele per puntare ad un'altra salvezza

Speciale - Goal.com presenta la Serie A: Chievo, con Rigoni e Di Michele per puntare ad un'altra salvezza

Getty Images

Partiti Bradley e Acerbi, saranno Rigoni e Di Michele gli uomini nuovi dai quali ripartirà il Chievo Verona di Mimmo Di Carlo. L'obiettivo è la solita salvezza...

Partiti Bradley ed Acerbi, ma anche Mandelli e Sammarco, il Chievo si presenta ai blocchi di partenza un po' rivoluzionato nell'organico. In difesa è arrivato il rumeno Papp, a centrocampo la stella del Novara, Marco Rigoni, e in avanti l'esperto David Di Michele. La conferma di Sorrentino e Paloschi, così come l'arrivo di Guana, Stoian e Cofie puntelal ulteriormente un organico che può ambire ad una tranquilla salvezza.

Chievo
ACQUISTI CESSIONI
Hetemaj (Cen, Brescia, D)*
Paloschi (Att, Milan, P)*
Bentivoglio (Cen, Sampdoria, FP)
De Paula (Att, Bari, FP)
Granoche (Att, Varese, FP)
Farias (Att, Nocerina, D)
Papp (Dif, Vaslui, D)
Farkas (Dif, Vaslui, D)
Guana (Cen, Cesena, D)
Cofie (Cen, Genoa, C)
Di Michele (Att, Lecce, D)
Stoian (Cen, Roma, C)
Rigoni M. (Cen, Novara, P)
Dainelli (Dif, svincolato, Genoa)
Pucino (Dif, Varese, C)

Mandelli (Dif, svincolato)
Squizzi (Dif, svincolato)
Gulan (Dif, Fiorentina, FP)
Dainelli (Dif, Genoa, FP)
Sammarco (Cen, Sampdoria, FP)
Acerbi (Dif, Genoa, D)
Rickler (Dif, Bologna, D)
Hanine (Cen, Ascoli, C)
Iori (Cen, Cesena, P)
Bradley (Cen, Roma, D)
Granoche (Att, Padova, P)
Farias (Cen, Padova, P)
Fatic (Cen, Verona, P)
Uribe (Att, Atletico Nacional, D)
Memushaj (Cen, Lecce, C)
Iunco (Att, Bari, P)
Pucino (Dif, Varese, P)
POSSIBILE 11 TIPO OGGI - All. Di Carlo (confermato)
Sorrentino

Frey - Papp - Andreolli - Dramè

 Luciano
- Rigoni L. - Hetemaj

Rigoni M.

Pellissier - Di Michele

COSA E' CAMBIATO

Quella che sta per iniziare sarà la quinta stagione consecutiva nella massima serie per i 'Mussi Volanti', che eguagliano il precedente record stabilito dal 2001 al 2006. Confermato l'allenatore, il presidente Luca Campedelli non ha voluto stravolgere la squadra che l'anno scorso ha raggiunto la salvezza senza grandi difficoltà. Il patron gialloblu si è limitato ad aggiungere qualche innesto che possa regalare ancor più esperienza alla squadra, fermo restando il blocco di giocatori sul quale da tempo fa affidamento.

Ed è proprio questa la differenza rispetto al passato. Mentre fino alla scorsa annata la dirigenza puntava su delle nuove scommesse da proporre al calcio che conta, quest'anno nella tabella dei 'nuovi arrivi' figurano i nomi di calciatori navigati che hanno già dimostrato cosa possono dare all'interno del rettangolo di gioco. Un cambio di programma che, però, non stravolgerà il credo della società.   

I VOLTI NUOVI

I clivensi hanno voluto regalarsi un rinforzo di spessore per ogni reparto. Fermo restando l'inaspettata conferma di Stefano Sorrentino tra i pali, le chiavi della retroguardia verranno affidate al roccioso Paul Papp. Il difensore rumeno, arrivato dal Vaslui con cui ha trovato in più di un'occasione la via del goal, è stato uno dei primi colpi della campagnia acquisti. Per dare più fantasia alla zona nevralgica è stato messo a segno il colpo Marco Rigoni, acquistato dal Novara nonostante una concorrenza spietata.

Il centrocampista scuola Juventus è alla sua seconda stagione consecutiva in Serie A e vorrà ripetere quanto di buono ha fatto con la maglia dei piemontesi, raggiungendo anche la doppia cifra nella classifica marcatori. L'attacco, invece, vedrà in David Di Michele la spalla di Sergio Pellissier. Il piccolo centravanti ha una grande voglia di rivincita dopo aver visto svanire il sogno di rimanere nella massima serie con il Lecce. 

PUNTI DI FORZA

La linea mediana ha sempre regalato grandi soddisfazioni al tecnico Di Carlo e, non a caso, è stato il reparto che non ha subito variazioni. Nonostante la partenza per Roma dell'americano Bradley, si è voluto dare fiducia agli stessi giocatori che l'anno passato hanno ben figurato. Tuttavia, le sorti della squadra dipenderanno molto dall'attacco che è stato potenziato dall'arrivo di due giocatori in grado di garantire velocità, fantasia e concretezza.

Rigoni e Di Michele, infatti, sono dotati di un repertorio completo che gli hanno permesso di prendersi sempre sulle spalle le responsabilità delle sorti dei club di cui indossavano le casacche. Questo permetterà al capitano Pellissier di sgravarsi di qualche peso e di poter affrontare con maggior serenità la stagione calcistica, conscio del fatto di poter contare su compagni che hanno dalla loro la giusta dose di esperienza e maturità.   

PUNTI DEBOLI

La permanenza di Sorrentino è una grande notizia per i tifosi clivensi che anche quest'anno possono contare su un estremo difensore che dà ampie garanzie. Tuttavia la difesa gialoblù appare tutt'altro che imperforabile. L'arrivo di Papp e la conferma di Dainelli non sembrano in grado di regalare sonni tranquilli.

Inoltre l'ex difensore del Genoa non avrebbe neanche il posto da titolare garantito vista la presenza di Andreolli, il cui grande neo è quello di avere una fragilità fisica tale da impedirgli di affrontare una stagione senza continue interruzioni. Il centrocampo non ha bisogno di grandi ritocchi anche se l'eventuale arrivo di un mediano che rimpiazzi i giocatori partiti non dispiacerebbe all'allenatore.

L'ALLENATORE

Domenico Di Carlo è una garanzia. E sono i numeri a parlare per lui. Alla guida del Chievo l'allenatore di Cassino ha sempre dato il meglio di sè. Anzi. Arrivato la prima volta nel 2008 al posto di Iachini, si è reso autore di una cavalcata che ha permesso ai 'Mussi Volanti' di raggiungere la salvezza con una giornata d'anticipo. La stagione successiva va ancora meglio, con i gialloblù che concludono la stagione con la quinta miglior difesa della categoria.

E' tornato in Veneto l'anno scorso dopo la poco brillante avventura con la Sampdoria, riuscendo a conquistare il decimo posto e la conferma per il nuovo anno. 

LA RIVELAZIONE

Marco Rigoni ha tutti i requisiti per essere l'uomo in più per i clivensi. Con il Novara ha dimostrato di avere le spalle abbastanza larghe per prendere in mano la squadra. Buono in fase di proponimento, il nuovo trequartista gialloblù è un eccellente finalizzatore, capace di colpire con estrema freddezza anche da calcio piazzato.

Dietro di lui potrebbe sbocciare il francese Cyril Thereau smanioso di grandi rivincite dopo aver fatto intravedere a sprazzi, l'anno passato, le qualità che gli vengono indubbiamente riconosciute.

DOVE PUO' ARRIVARE
Il Chievo Verona ha sempre sorpreso, riuscendo ad ottenere la salvezza senza grandi patemi con giocatori perlopiù sconosciuti ma che, alla fine, non hanno tradito le attese. Quest'anno, con gli arrivi di giocatori già formati e con la giusta esperienza, può puntare più in alto di una semplice salvezza. Con impegno, dedizione e la giusta dose di fortuna si potrebbe puntare ad una posizione a ridosso dell'Europa League.

Sullo stesso argomento