thumbnail Ciao,

Il resoconto di un'intensa ora di mercato in compagnia di Romeo Agresti: news sulle situazioni più delicate del momento e quelle in divenire.

E' andato in archivio un altro Botta&Risposta con Romeo Agresti sul mercato della Juventus, intenso e attivo grazie alle vostre numerose domande. I temi, d'altronde, non mancavano: dalle ultime notizie sulle manovre di Marotta e soci ai possibili risvolti dell'implicazione di Conte nello scandalo Scommessopoli. Anche questa volta siete stati in tantissimi, curiosi come piace a noi. Ecco le fasi salienti della chat.

RIVIVI IL BOTTA&RISPOSTA INTEGRALE SUL MERCATO DELLA JUVE - CLICCA QUI

UNO SCUDO BIANCO E NERO SU CONTE

Omar Agostoni si aggancia alle vicende di Scommessopoli: "Ciao volevo sapere se esiste in società un piano B per Conte o se sono convinti della sua innocenza e non stanno vagliando nessun'altra ipotesi"

RA: Andrea Agnelli ieri è stato piuttosto chiaro: "Conte sarà l'allenatore della Juventus che dovrà affrontare la prossima stagione". Stop. Il resto sono solo sterili e inutili chiacchiere.

CAVANI PRIMA SCELTA, TORRES PRIMA ALTERNATIVA

Luca Pasqualicchio torna a battere sul solito discorso: "Romeo, Cavani verrebbe a Torino? Nel caso ipotesi B tu hai sempre parlato di Torres, cosa ne pensa Conte di questo calciatore?"

RA: Cavani penso sia fortemente allettato dalla prospettiva di trasferirsi alla Juventus. Lui stesso nei giorni scorsi ha dichiarato di "volersi sempre migliorare". E trasferirsi nelle fila della Vecchia Signora sarebbe, appunto, un netto miglioramento. Perché stiamo discutendo del club più titolato d'Italia. Inoltre a Torino potrebbe percepire un ingaggio significativo, una cifra che a Napoli non gliela garantirebbero.

Detto ciò - dicevamo - bisogna fare i conti con Aurelio De Laurentiis. Il quale, giustamente, non ha nessuna intenzione di svendere un proprio capitale. E proprio per questo motivo la trattativa si preannuncia estremamente complicata.

Torres è un grandissimo giocatore, ed i grandissimi giocatori a Conte piacciono. Da sempre. E' una pista da monitorare attentamente. E' vero, il Chelsea ha appena perso Drogba, ma questo significa poco-nulla Anche perché i Blues si stanno muovendo con decisione sul mercato. Molto dipenderà da chi allenerà la truppa londinese nella prossima stagione.

VERRATTI E L'INCOGNITA 2012/13

Agostino Pasquale pensa a quel numero 10 lasciato libero da Del Piero... e ad un possibile erede: "Ciao Romeo la mia domanda è su Verratti... che percentuale abbiamo?"

RA: Le percentuali nel mercato non si possono fare. Da Torino trapela grande ottimismo, il giocatore ha manifestato l'idea di volersi trasferire nel capoluogo piemontese. La domanda da porsi, invece, è un'altra: "Potrebbe effettuare un'altra stagione a Pescara?", questo aspetto non è da escludere.

POGBA, DESTRO E GIOVINCO: LA JUVE GIOVANE

Emanuele Fabbreschi guarda al futuro: "Romeo, credo sia importante parlare di giovani. La situazione di Pogba, Destro e Giovinco? Io sarei felicissimo di accogliere anche Ranocchia..."

RA: Pogba sarà il primo colpo del mercato estivo. Per Destro bisognerà prima capire come si accorderanno Genoa e Siena, stesso discorso per Giovinco, con la risoluzione della comproprietà con il Parma. Su Ranocchia c'è un retroscena. Nello scorso mercato invernale l'Inter chiese in prestito Krasic alla Juventus. Giocatore che piaceva molto all'ex tecnico nerazzurro, Claudio Ranieri. Marotta e soci, invece, proposero uno scambio a titolo definitivo con Andrea Ranocchia. Non se ne fece nulla e, probabilmente, non se ne farà nulla.

LA SUGGESTIONE JOVETIC

Giuseppe Zangari va in avanscoperta: "Secondo me il primo obbiettivo è Jovetic, cosa ne pensi?"

RA: Penso che sia un giocatore molto gradito a Conte. Inseguito con insistenza nei scorsi mesi. Ma e per questione di modulo e per aver virato la propria attenzione su altri obiettivi, non credo che questa sia una pista praticabile. E, soprattutto, la Fiorentina per chiare questioni di rilancio non può privarsi del proprio elemento più rappresentativo. Inoltre, se dovessero cederlo, prediligerebbero la cessione all'estero. Anche perché grandi soldi in Italia non ce ne sono.

SENSAZIONI POSITIVE SU ASAMOAH

L'ultima domanda è quella di Tommaso Bre: "Allora per Asamoah come siamo messi?"

RA: C'è una trattativa in corso. La Juventus ha l'intenzione di chiudere questa operazione in tempi brevi. L'ex giocatore, tra le altre, del Torino, viene considerato l'elemento ideale per migliorare un reparto già munito di notevole spessore. L'Udinese negli ultimi giorni avrebbe chiesto cifre importanti. La Vecchia Signora, invece, punterebbe a inserire il cartellino di Pazienza più un conguaglio economico pari a 12 milioni di euro. I friulani, dal canto loro, vorrebbero la comproprietà di Marrone. Insomma, bisognerà trattare, al momento le parti sono distanti, ma la sensazione è che quest'operazione si farà.

Sullo stesso argomento