thumbnail Ciao,

La compagine svedese è un avversario molto ostico: "Affronteremo una squadra molto forte fisicamente, ordinata e concreta. Noi siamo però pronti".

Vigilia importantissima per l'Italia Under 21. Gli Azzurrini infatti, affronteranno domani la Svezia nella gara d'andata dei play off che garantiscono l'accesso agli Europei di categoria.

La Nazionale Azzurra, si è comportata in maniera egragia durante la fase a gironi ma, il Ct Devis Mangia, non ha nascosto l'importanta della sfida che i suoi ragazzi si trovano adesso ad affrontare: "Ci aspesttano due gare che sono decisive per noi, tutte le partite sono importanti, ma si sente che per queste con la Svezia la tensione è aumentata".

La compagine svedese è un avversario molto ostico: "Affronteremo una squadra molto forte fisicamente, ordinata e concreta. Di certo la Svezia ha vinto il suo girone e non è una squadra da sottovalutare visto che ha vinto il suo girone  noi siamo però pronti e sappiamo già cosa dobbiamo fare, le qulità per riuscire a far bene ci sono tutte. Speriamo che vengano tanti tifosi a sostenerci, noi affrontiamo due sfide importanti anche se non dobbiamo dimenticarci che è solo calcio. I ragazzi vogliono dimostrare di aver fatto progressi, mi auguro che riescano a fare una bella prestazione".

Per l'occasione, il ct Azzurro tornerà a contare su Fabio Borini e Lorenzo Insigne, due giocatori già nel giro nella Nazionale maggiore: "Sono molto contento dell'organico che ho a disposizione. Questa Under è molto cambiata negli ultimi tempi visto che i vari Verratti, El Shaarawy e Destro sono entrati a far parte del gruppo di Prandelli. Il nostro centrocampo ha meno qualità ora? Non mi sono mai posto il problema, io Verratti non l'ho mai avuto. Per me contano i ragazzi che sono qui e abbiamo centrocampisti con caratteristiche complementari".

Sullo stesso argomento