Spagna-Italia un anno dopo: per gli azzurri è l'occasione della vendetta, ma il gap resta evidente

ANALISI - Gli Azzurri e le Furie Rosse si ritrova di fronte l'un contro l'altra a un anno dalla finale dell'Europeo 2012, ma fra le due squadre c'è ancora un divario importante.

E' passato quasi un anno dalla finale di Kiev, da una serata che avrebbe potuto regalare all'Italia un insperato trionfo europeo e che invece si è rivelata un monologo della Spagna, una lezione di calcio durissima figlia delle tossine accumulate nelle gambe e nella testa che hanno esposto Buffon e compagni a una figuraccia con pochi precedenti.

 La vendetta è un piatto che va servito freddo recita un vecchio adagio. La grande rivincità è lì dietro l'angolo, ma a un anno di distanza il gap tecnico tra le due squadre non è stato ancora colmato e rimane ampio. Ancor più per quanto visto in questa Confederations Cup: perfetta orchestra l'11 allenato da Del Bosque, che ha battuto l'Uruguay, annichilito Tahiti e svolto il compitino contro la Nigeria.

La vittoria contro gli africani ha  proiettato di diritto nella storia le Furie Rosse, una squadra che si candida ad essere la più forte di sempre: con 28 gare consecutive senza sconfitte (amichevoli escluse) fa segnare la striscia d'imbattibilità più lunga di sempre per una nazionale.

Battuto il primato della Francia, che fra il 7 settembre '94 e il 5 giugno '99 (2-3 contro la Russia nelle qualificazioni a Euro2008) toccò quota 27. L'ultima sconfitta degli iberici al debutto nei Mondiali sudafricani per mano della Svizzera. Una macchina perfetta, insomma, contro una che ha mostrato di perdere qualche colpo di troppo (vedasi Giappone e primo tempo con il Brasile) e che ha smarrito la solidità difensiva che sempre l'ha caratterizzata: 8 gol in un girone eliminatorio sono un record al rovescio di cui andare poco fieri.

IL GAP D'ESPERIENZA TRA GLI AZZURRI E LE FURIE ROSSE
ITALIA
SPAGNA

LE PROBABILI FORMAZIONI
NOME PRESENZE INTERNAZ.
NOME PRESENZE INTERNAZ.
Buffon 131 Casillas 146
Barzagli 45 Arbeloa 47
Bonucci 29 Ramos 105
Chiellini 61 Pique 51
Maggio 27 Jordi Alba 20
De Rossi 88 Xavi 124
Pirlo 101 Busquets 49
Giaccherini 12 Iniesta 85
Candreva 9 Pedro 28
Marchisio 37 Silva 74
Gilardino 53 Torres 104
TOTALE 593 TOTALE 833

Un gap evidente quello che ci separa dai più bravi del mondo, riconosciuto e accettato, figlio anche della maggiore esperienza internazionale della squadra di Del Bosque. Tra i due 11 che scenderanno in campo domani nello Estadio Castelao di Fortaleza c'è una differenza di trofei internazionali vinti mica da poco: tra gli azzurri sono 4 i campioni del mondo – Buffon, De Rossi, Pirlo e Gilardino -, mentre il solo Jordi Alba non era presente in Sudafrica. Inoltre gli unici ad aver alzato al cielo la Champions sono Pirlo e Gilardino, mentre tra gli spagnoli la lista è ben più nutrita, con i vari Casillas, Piqué, Busquets, Xavi, Iniesta, Pedro e Torres.

Ma è proprio l'abitudine a giocare gare di un certo livello l'ennesimo indicatore che fa pendere ulteriormente la bilancia dalla parte dei campioni del mondo. Come si può vedere dalla tabella, le presenze complessive nelle gare internazionali sorridono a Casillas e compagni: 833 i gettoni per il probabile undici che affronterà l'Italia, a fronte dei 593 'caps' degli azzurri scelti da Prandelli per la sfida contro le Furie Rosse. Ben quattro gli spagnoli nel ristretto club delle 100 o più presenze in Nazionale (Casillas, Ramos, Xavi e Torres), mentre tra i nostri solo Buffon e Pirlo superano la fatidica soglia.

Sulla carta spacciati, senza il nostro miglior giocatore, Mario Balotelli, e con poche frecce al nostro arco. Le premesse non sono buone, ma per fortuna il pallone è rotondo e non sempre i più forti trionfano. L'ItalPrandelli ha dimostrato in questi anni di sapersi esaltare nelle difficoltà e nelle 25 gare ufficiali sotto la sua gestione le sconfitte sono state solo due: quella dolorosa di Kiev contro le Furie Rosse e quella contro il Brasile padrone di casa quattro giorni fa. Ci vuole un miracolo, ma crederci non costa davvero nulla...