thumbnail Ciao,

L'attaccante con 35 centri supera Forlan mentre Hernandez segna il goal più veloce. Scotti è il primo espulso della competizione, i polinesiani i più bucati con 24 reti subite.

La sfida tra Uruguay e Tahiti ha portato in dote non solo il passaggio alle semifinali della 'Celeste' che quindi se la dovrà vedere con il Brasile, ma anche quattro record di una certa rilevanza. Tre riguardano la nazionale di Tabarez, uno la compagine polinesiana.

Innanzitutto c'è da acclamare Luis Suarez che con la doppietta messa a segno negli ultimi minuti è diventato il bomber più prolifico della nazionale sudamericana. L'attaccante del Liverpool, infatti, ha superato con 35 segnature in 67 partite il compagno Diego Forlan, fermo a quota 34 ma con ben 33 gettoni in più.

Nella storia della Confederations Cup è entrato di diritto anche il giovane attaccante del Palermo Abel Hernandez che questa sera ha trovato il goal che ha sbloccato il risultato dopo appena 1 minuto e 17 secondi di gioco.

Così come il difensore uruguayano Andres Scotti che è il primo giocatore di questa competizione a ricevere il cartellino rosso. Particolarmente sfortunata la prova del giocatore che pochi minuti prima aveva anche fallito un calcio di rigore.

Record negativo anche per Tahiti che in tre partite ha subito la bellezza di 24 goal. Mai nessuno nella storia della Confederations Cup aveva fatto peggio. C'è da considerare che i giocatori polinesiani non sono dei veri e propri professionisti di questo mestiere. Tuttavia al termine della partita si sono resi protagonisti di un giro di campo esibendo uno striscione di ringraziamenti con la scritta 'Obrigado Brasil'.

Sullo stesso argomento