thumbnail Ciao,

L'agente Fifa Ernesto Bronzetti ha analizzato l'attuale momento della Juventus e del nostro calcio, rivelando anche cosa manca ai bianconeri per il salto di qualità in Europa.

La Juventus continua a dominare nel campionato italiano, ma continua a far fatica in ambito europeo. L'agente Fifa Ernesto Bronzetti ha provato a spiegare le cause di questa differenza di rendimento, sottolineando lo strapotere bianconero soltanto all'interno dei confini italiani.

Intervistato ai microfoni di 'Radio Onda Libera', Bronzetti non vede rivali per la Vecchia Signora in Serie A: "Scudetto senza storia, non c’è assolutamente partita tra la Juve e la Roma. Il risultato del prossimo scontro diretto lascia il tempo che trova, penso che i giallorossi dovranno accontentarsi del secondo posto. Due anni fa dissi che la Juventus avrebbe dettato legge per 3-5 anni. In Italia è avanti a tutti anche per lo stadio".

Sul fronte europeo però la musica cambia notevolmente, Bronzetti spiega le cause: "Gli manca qualcosa, così come sono non basta. Tevez è un grande giocatore ma in Europa non ha fatto granché. E’ un pò come Ibrahimovic. Sembra che anzi portino male. Alla Juve per la Champions mancano 2-3 giocatori importanti".

Infine un commento sul mercato di gennaio: "Oggi come oggi i club italiani non sono molto competitivi. In italia ci sarebbe bisogno di qualche Walter Sabatini in più. Lui è uno dei pochi manager e scopritori di talenti che ci sono in circolazione. Vende bene e spende poco. Ha costruito la Roma con qualità e talenti e ha scelto Garcia. Il Milan ha già fatto qualcosa di importante con Honda e Rami. Se, come viene dato per certo, riesce a chiudere anche per Nainggolan è già un bel vedere e ha già messo a posto diverse cose. Penso che pure il Napoli farà qualcosa".

Sullo stesso argomento