thumbnail Ciao,

Bianconeri sconfitti 2-0 in terra bavarese: "Il primo goal? Sono andato incontro ad uno dei nostri e quando ha calciato mi stavo spostando a destra. Non dobbiamo snaturarci".

Non è stata la miglior prova per Gigi Buffon. Il portiere bianconero, infatti, è apparso indeciso su entrambi i goal con cui il Bayern Monaco ha battuto la sua Juventus nell'andata dei quarti di finale di Champions League. 2-0 che pesa, ma nulla da dire sul risultato.

"Sapevamo che andavamo a giocare contro una grande squadra, avevamo delle certezze ma stasera non c'è nulla da recriminare"
le sue dichiarazioni nel dopo gara a 'Sky Sport'. Un Bayern devastante che di fatto veniva da un clamoroso 9-2 in campionato, letteralmente dominato.

Ammissione quasi scontata dopo il match dell'Allianz Arena, il numero uno bianconero si toglie il cappello al cospetto degli avversari: "Hanno strameritato la vittoria, hanno avuto tante occasioni".

Buffon ci mette la faccia e prova a spiegare qualche incertezza di troppo: "Il primo goal? Sono andato incontro ad uno dei nostri e quando ha calciato mi stavo spostando a destra, l'ha toccata Vidal e mi ha preso in controtempo".

"Delle volte c'è anche da dare dei meriti agli avversari - chiosa -, questi stavolta sono stati più bravi di noi, è la verità. Ogni tanto, quando c'era meno lucidità, ho cercato di alternare rilanci un po' più lunghi. Se siamo arrivati fin qui siam arrivati qui con certezze, era giusto non snaturarci e giocare come sempre".

Sullo stesso argomento