thumbnail Ciao,

L'ex tecnico di Bayern Monaco e Juventus ha commentato l'imminente sfida tra le due squadre in Champions, presentandola come una gara molto aperta ed equilibrata.

Nessuno meglio di lui conosce sia la Juventus che il Bayern Monaco. Giovanni Trapattoni, in qualità di ex allenatore di entrambe le squadre, ha presentato il grande match di domani sera in Champions League: esaltando le qualità dei tedeschi ma ricordando ai bianconeri che possono farcela.

Come si legge sulle colonne di 'Eurosport', il 'Trap' ha descritto le caratteristiche delle due squadre: "Non credo che questo Bayern abbia punti deboli. La Juventus, e più in generale il calcio italiano, ha dimostrato di avere già i mezzi e le capacità necessarie per superare le squadre tedesche e inglesi. Noi, in quanto Italia, avremo magari qualche limite, ma siamo molto attenti ai particolari. Forse non abbiamo la loro stessa forza, ma possiamo batterli in astuzia. Io credo che con qualche accorgimento particolare la Juventus potrà ‘tirare fuori la cicala dalla tana’ e vincere la partita".

Secondo Trapattoni giocare il match di ritorno tra le mura amiche può essere un fattore decisivo: "Giocare la gara d’andata fuori casa può essere un vantaggio. Di solito è nella gara di ritorno che ci si gioca la qualificazione e farlo davanti al proprio pubblico è sempre meglio. La Juve ha ormai raggiunto il suo equilibrio: la scintilla all’interno della squadra di Conte è già scattata da tempo, soprattutto nel campionato italiano. Penso che dovranno giocare con grande attenzione, senza sottovalutare l’avversario, ma senza alcun timore".

L'ex ct della nazionale azzurra non si sbilancia in una previsione: "Non mi piacciono i pronostici, come per Inter-Juve credo che anche Bayern-Juve sarà una gara apertissima, dal risultato incerto fino alla fine".

Sullo stesso argomento