thumbnail Ciao,

L'urna regala il Bayern Monaco alla Juventus, Nedved non esulta: "Una delle peggiori avversarie, sono esperti in queste gare"

L'ex centrocampista bianconero ha commentato il sorteggio, considerando il Bayern Monaco una delle peggiori avversarie da affrontare nel panorama europeo.

L'urna ha dato il suo verdetto: la Juventus affronterà il Bayern Monaco nei quarti di finale di Champions League. Non è sicuramente un sorteggio benevolo quello capitato ai bianconeri, che se la vedranno con una squadra esperta e abituata a questi palcoscenici. Ne è consapevole Pavel Nedved, che ha commentato l'esito sottolineando tutta la difficoltà dell'impegno.

Intervistato ai microfoni di 'Sky Sport', il dirigente bianconero non ha esultato dopo aver scoperto il nome dell'avversario, ma è orgoglioso di essere arrivato a questo punto: "Rappresentiamo l'Italia tra le otto più forti in Europa, questo è motivo d'orgoglio per noi. Il Bayern Monaco è una delle più temibili avversarie che ci poteva capitare, sono abituati da anni su questo palcoscenico, sono molto forti".

E' una partita che va comunque affrontata con serenità, Nedved allontana le pressioni: "Noi favoriti dal punto di vista psicologico? Non credo, i tedeschi sono difficili da affrontare, non sottovalutano mai neanche il minimo particolare. Hanno delle caratteristiche molto simili alla Juve di Conte, per questo mi preoccupano. Si affrontano comunque due squadre molto forti, sarà una bella battaglia. Ma noi dobbiamo viverla come una gioia, con la mente libera, dopo tanta sofferenza siamo arrivati a questo punto e siamo consapevoli della nostra forza".

Durante il sorteggio Nedved ha parlato a lungo con Leonardo, dirigente del Paris Saint Germain: "Dopo le uscite sui giornali abbiamo parlato di Ibrahimovic ma ho fatto solo delle valutazioni, abbiamo parlato anche di Cavani. Zlatan comunque è un giocatore del Psg e finisce lì".

Sullo stesso argomento