thumbnail Ciao,

Sono rimaste in otto in vista delle battute decisive: spauracchio Barcellona, da temere Real Madrid e Bayern Monaco, spaventano anche PSG e Borussia Dortmund.

Sono partite in tante, per diventare prima 32, poi 16. Adesso sono rimaste in 8, per quello che già in tanti hanno ribattezzato il G8 d'Europa. Dopo gli ottavi di finale la Champions League 2012/13 si appresta a vivere le sue fasi più entusiasmanti, quelle decisive.

Il sorteggio dei quarti di finale, in programma alle 12 di venerdì 15 marzo in quel di Nyon (LIVE su Goal.com) lancerà virtualmente la volata verso il gran finale.

Rispetto all'anno scorso c'è una novità: non saranno determinati a priori anche gli accoppiamenti per le semifinali, per le quali si terrà un nuovo sorteggio tra un mese. Un modo per tenere ancora più alta la suspance nella fasce calda del cammino verso la gloria.

Gli ottavi di finale, come non sempre accade, hanno rispettato in pieno i pronostici della vigilia: sono passate tutte le squadre favorite, dai confronti meno equilibrati a quelli rimasti in bilico fino agli ultimi minuti della gara di ritorno.

IL G8 D'EUROPA: VERSO I QUARTI DELLA CHAMPIONS 

REAL MADRID

B DORTMUND

JUVENTUS 

PARIS SG 

BARCELLONA

GALATASARAY

BAYERN 

MALAGA

Balza subito all'occhio il dato 'geografico': Spagna e Germania la fanno da padrone, rispettivamente con tre e due rappresentanti, mentre Italia, Francia e Turchia si dividono i posti rimanenti. La vera notizia è l'assenza di una squadra inglese tra le prime otto dopo anni di dominio.

Le speranze del nostro calcio restano aggrappate alla Juventus, quanto di meglio possa offrire la Serie A oggi, numeri e risultati alla mano. I bianconeri rappresentano la classica mina vagante, un'autentica incognita: di cosa possano essere capaci in Europa, ancora non è dato saperlo.

Quel che è certo, è che a meno di un'urna particolarmente fortunata i bianconeri dovranno vedersela con una potenza del calcio europeo. Barcellona e Real Madrid non hanno bisogno di presentazioni, con il Bayern ci mettiamo anche il Borussia Dortmund, forse la realtà più simile a quella juventina oltre i nostri confini.

Galatasaray e Malaga non sono clienti facili - specie i turchi, per motivi ambientali e l'entusiasmo che si sta generando con il passare delle settimane -, ma almeno sulla carta i valori tecnici della Signora restano superiori. A questo punto, però, forse è arrivato davvero il momento di misurarsi con i migliori.

L'appuntamento è fissato: venerdì 15 marzo, ore 12. L'Europa guarda Nyon, la Juve incrocia le dita e sogna: la Champions svela un'altra tappa nel cammino verso Wembley...

Sullo stesso argomento