thumbnail Ciao,

Il Barcellona non sottovaluta il Milan, garantisce Puyol: "Nello spogliatoio siamo convinti che sarà una gara difficile"

Il difensore blaugrana ribadisce il proprio 'amore' per i colori rossoneri: "Io tifo Milan, mi sarebbe piaciuto andarci ma ormai è tardi e finirò la carriera al Barça"

"Nello spogliatoio siamo convinti che sarà una sfida difficile". Nella sala delle conferenze di San Siro è il capitano del Barcellona Carles Puyol a prendere la parola. I blaugrana non intendono sottovalutare il Milan, avversario di domani: "Non hanno iniziato bene il campionato, ma adesso stanno facendo bene nelle ultime partite. Sarà comunque una partita difficile, i rossoneri sono un avversario da rispettare".

Il Diavolo ha cambiato volto rispetto all'ultimo confronto con i catalani: "Adesso sono più giovani, l'anno scorso era una squadra più esperta. Sono andati via tanti giocatori importanti, ma la squadra sta crescendo. Tutti gli attaccanti del Milan sono molto bravi, altrimenti non giocheranno in una squadra così importante. Noi dobbiamo fare la nostra partita, giocando il nostro calcio".

Per Puyol è sempre una sfida speciale: "Io tifo Milan quando non gioca contro il Barcellona. Ho grande ammirazione per questo club. Avevo detto che se avessi lasciato il Barcellona mi sarebbe piaciuto andare al Milan, ma ormai è tardi e finirò qui la mia carriera".

Non ci sarà Vilanova a guidare la squadra dalla panchina ma per il capitano blaugrana non è un problema: "Ho parlato con lui, sta bene e anche se non è qui con noi fisicamente lavora sempre con noi. Stiamo bene, nei prossimi dieci giorni si decideranno tante cose. Messi? È il più grande di tutti".
 
Puyol ritroverà da avversario un grande amico come Bojan Krkic: "Siamo sempre in contatto, siamo amici. Non sta giocando molto, ma è un ottimo giocatore che diventerà importante per il Milan".

Sullo stesso argomento