thumbnail Ciao,

L'amministratore delegato rossonero ha anche voluto commentare quanto accaduto venerdì sera a San Siro, ossia i cori contro Milito.

La scorsa settimana il presidente dell'Inter Massimo Moratti ha largamente stigmatizzato il comportamento dei tifosi nerazzurri che hanno rivolto cori poco degni nei confronti del loro ex-attaccante Mario Balotelli. Adesso è l'amministratore delegato del Milan Adriano Galliani a dover commentare quanto accaduto a San Siro durante Milan-Parma, dove si sono sentiti dei cori di scherno e di gioia nei confronti dell'infortunio occorso all'attaccante argentino Diego Milito.

"Non ho sentito i cori contro Milito, ma posso sicuramente dire che proviamo simpatia nei confronti di un campione che è stato sfortunato. Gli abbiamo anche pubblicato un messaggio sul nostro sito. Non mi sembra che ci sia un clima teso in vista del derby, non dobbiamo drammatizzare troppo le cose".

Poi il discorso si è chiaramente spostato sulla sfida col Barcellona in Champions League: "Il destino ce li ha fatti incontrare sei volte in due stagioni, ma nei confronti dei blaugrana non abbiamo nessuna sudditanza dal punto di vista psicologico".

Il grande dubbio della vigilia è tutto nella presenza di El Shaarawy, ancora alle prese con i problemi al ginocchio che l'hanno costretto a restare fuori contro il Parma. Galliani è per l'ottimismo: "Abbiamo la speranza di poter recuperare El Shaarawy per il match".

Galliani ha anche parlato del derby Primavera al quale ha assistito: "Al goal del pareggio ho esultato come se fosse stato un goal della prima squadra. Il futuro del calcio sono i giovani, il Milan ha intenzione di puntare su di loro. Inzaghi? Vedendo la voglia che ha di allenare sono sicuro che diventerà un ottimo allenatore".

Sullo stesso argomento