thumbnail Ciao,

Celtic-Juventus, è guerra! Il tecnico Lennon annuncia: "Realizzeremo un DVD e lo manderemo all'Uefa chiedendo spiegazioni"

L'allenatore degli scozzesi torna a tuonare duramente contro l'arbitraggio di Undiano Mallenco, che a suo giudizio avrebbe favorito i bianconeri: "Vedremo cosa ci diranno".

Al Celtic l'arbitraggio dello spagnolo Undiano Mallenco nella sconfitta per 0-3 contro la Juventus nell'andata degli ottavi di Champions League non è affatto piaciuto. Tanto che il club scozzese, secondo quanto riferisce ai microfoni della 'Bbc' il tecnico Neil Lennon, è intenzionato a farsi sentire in sede Uefa chiedendo precisi chiarimenti.

"Realizzeremo un DVD, - ha rivelato Lennon - lo manderemo all'Uefa e vedremo che tipo di risposte ci daranno sul comportamento dei giocatori della Juventus in area sui calci piazzati. Non ho mai visto i miei giocatori fare certe cose".

"Ci sono foto in cui si vede chiaramente la maglietta di Hooper tirata da dietro. - ha tuonato il tecnico degli scozzesi - Per fortuna è stato bravo a mantenere la calma".

Le astuzie dei bianconeri non sono piaciute per niente all'allenatore del Celtic. "E' un mito che la Juventus abbia fatto il proprio dovere, una sciocchezza. - ha affermato - La Juventus si è difesa come si difende in Serie A".

"Ci sarebbe stato bisogno di un bravo arbitro. - ha proseguito - Se non altro noi abbiamo fatto il nostro dovere, facendo in modo che l'arbitro vedesse quello che stava accandendo nell'area bianconera. Ma nonostante l'abbia visto più e più volte non ha fatto nulla".

Lennon conclude la sua intervista citando un precedente in cui le cose andarono diversamente. "Come ho detto dopo la partita, - ha dichiarato - 10 o 11 anni fa ci è stato assegnato un rigore contro la Juventus in circostanze identiche. Allora il giocatore avversario venne avvertito, ma su calcio d'angolo si aggrappò ancora una volta a Sutton e l'arbitro concesse il rigore al Celtic. Forse da allora è cambiato il regolamento?".

Sullo stesso argomento