thumbnail Ciao,

Il difensore Kelvin Wilson ha assicurato di nutrire fiducia in un'impresa che sulla carta pare impossibile, ovvero ribaltare il 3-0 bianconero del Celtic Park.

Il 3-0 in favore della Juventus al Celtic Park, nell'andata degli ottavi di Champions League, non sembra lasciare scampo agli uomini di Neil Lennon. Non sembra pensarla così, però, il difensore biancoverde Kelvin Wilson, che ha giurato di credere nella rimonta. E lo ha fatto richiamando alla memoria di tutti il famoso precedente di Liverpool-Milan, finale di Champions 2005, come del resto aveva fatto ieri lo juventino Pirlo, che quella sera era in campo.

"Per me non è affatto finita, nel calcio tutto può succedere, basti pensare al Liverpool, che era sotto di 3 goal ad Istanbul e poi ha vinto il trofeo ai rigori - le parole di Wilson a 'The Scotsman' - Sappiamo, comunque, che a Torino sarà dura, ma lo era anche contro il Barcellona, eppure li abbiamo battuti. Servirà una delle più grandi prestazioni di sempre da parte nostra per ribaltare la situazione".

Il giocatore ha assicurato che il morale dello spogliatoio, nonostante il ko, è rimasto piuttosto alto: "Siamo fiduciosi, tutto quello che possiamo fare è provarci".

Da parte sua, nessuna recriminazione arbitrale per il match con i bianconeri: "I difensori italiani sono famosi per certe cose, si assicurano che l'avversario sia bloccato, ma non posso rimproverarli. Sono anch'io un difensore, farei lo stesso dall'altra parte. Questo è il calcio, non ci si può lamentare sempre".

Sullo stesso argomento