thumbnail Ciao,

Mourinho ha già la testa a Old Trafford: "Il pareggio non è un dramma, possiamo farcela". Su Balotelli-Milan: "Non è Zanetti... "

Il tecnico portoghese commenta così il pareggio contro il Manchester United: "Non è un dramma, loro si sono messi bassi, ma non credo che faranno lo stesso al ritorno"

Al Bernabeu è maturato un pareggio che probabilmente va un pò stretto al Real Madrid, che ha avuto in mano per lunghi tratti del match il pallino del gioco. E' il pensiero anche di Josè Mourinho, che commenta così il risultato della sfida d'andata contro il Manchester United: "Loro hanno avuto possibilità di goal ma fuori dal contesto - ha dichiarato ai microfoni di 'Sky Sport' - su palla inattiva, su errori. Noi abbiamo avuto l'iniziativa di gioco e siamo stati l'unica squadra che ha cercato di vincere, però è normale, giocavamo a Madrid. Ma il risultato non è un dramma, il Real Madrid ha un potenziale offensivo importante, possiamo farcela a Old Trafford".

A Madrid si è visto un Manchester con tanti giocatori offensivi in campo ma con un atteggiamento molto chiuso: "Penso che loro hanno rispetto per il potenziale offensivo del Real Madrid - spiega Mourinho - hanno fatto un gioco basso, con un blocco bassissimo, aspettando il contropiede. Per la natura del tifoso inglese non penso che faranno lo stesso ad Old Trafford".

Inevitabile chiedere ad un cuore nerazzurro come lo Special One un giudizio sul passaggio di Balotelli al Milan: "Quando giocava all'Inter aveva già la maglia del Milan - ricorda ironicamente il portoghese - chissà lui è felice. Per noi interisti non è un problema, nessuna sensazione. Zanetti con la maglia del Milan sarebbe una catastrofe, Balotelli non è un problema..."

Ai microfoni di 'Mediaset Premium' ha poi aggiunto: "Per me la terza Champions League non è una ossessione, un giorno arriverà; ho ancora tanti anni per lavorare, lo stesso vale per il Real Madrid. Sono certo che la decima Champions League arriverà anche per le Merengues. Il mio futuro? Penso solo a domani, da domani torneremo a lavorare".

Sullo stesso argomento