thumbnail Ciao,

L'allenatore portoghese ha anche voluto confermare per l'ennesima volta che la sua prossima panchina sarà in Premier League quando lascerà il Real.

Domani sera al Santiago Bernabeu il Real Madrid di Josè Mourinho affronterà il Manchester United di Sir Alex Ferguson. Per le merengues si tratta di una sfida che vale una stagione, essendo la competizione europea l'ultimo obiettivo stagionale rimasto.

Ecco che cosa ha affermato in conferenza stampa: "Ci sono grandi allenatori e grandi club che non hanno avuto ancora la gioia di vincere la Champions League. Io di Champions ne ho vint due, il Real come squadra nove, quindi dobbiamo sentirci dei privilegiati. Adesso sia io che il Real abbiamo intenzione di vincere la decima, vogliamo lottare per questo. Non credo che concluderò la mia carriera da allenatore con sole due Champions all'attivo".

Mourinho ha poi proseguito, tessendo le lodi del Manchester United e di Ferguson: "Mi piacerebbe vincere già quest'anno la mia terza Champions, ma se non ci riusciremo è chiaro che ci tenterò nella prossima stagione".

"Dobbiamo fare una grande gara contro lo United -
spiega -, sentiamo la responsabilità addosso, lo si vede anche da quanti siete oggi qui in conferenza stampa. Il mondo ci guarda e vogliamo fare bella figura. Se conosco bene la cultura del calcio inglese e di Ferguson sono sicuro che sarà una grande partita".

Lo Special One conferma che dopo l'esperienza in Spagna vorrà tornare in Premier League: "Dopo il Real Madrid voglio tornare ad allenare in Inghilterra. Ma questo sarà il mio prossimo passo. Finirò la mia carriera da allenatore quando avrò 70 anni. Non voglio affatto prendere il posto di Ferguson, finiremo la carriera allostesso momento. Quando io avrò 70 anni lui ne avrà 90".

Sullo stesso argomento