thumbnail Ciao,

Juventus corsara in casa del Celtic, Conte gonfia il petto: "Partita vinta in una vera bolgia coi nostri valori umani e calcistici"

L'allenatore bianconero ha voluto applaudire la sua squadra per la prestazione sciorinata contro gli scozzesi in uno stadio molto difficile dal punto di vista ambientale.

La Juventus ha praticamente messo più di un piede nei quarti di finale di Champions League battendo per 3-0 contro il Celtic Glasgow. Nel post-partita è arrivato il commento, ai microfoni di Sky Sport 24, del tecnico bianconero Antonio Conte, alla sua prima partita in Europa come allenatore.

"E' stata una vittoria tanto sofferta quanto importante, perchè il Celtic quando gioca in casa è una squadra molto forte. Atmosfere del genere ne ho viste poche quando sono stato calciatore. Sono stati bravi i miei, gli scozzesi nel primo tempo sono andati oltre le loro possibilità, ma siamo riusciti a reggere e a sfruttare le nostre occasioni quando hanno calato il ritmo. Non dimenticando anche che loro hanno riposato mentre noi sabato scorso abbiamo giocato contro la Fiorentina. In campionato dobbiamo portare l'attenzione difensiva che abbiamo in Champions".

"Ripeto, non è stato semplice perchè è stato veramente impressionante l'atmosfera, non riuscivo a comunicare coi miei giocatori. Complimenti ai miei, non era facile fare risultato. Stiamo dimostrando di avere valori calcistici ed umani molto importanti
. Anche se il Celtic non è stata annoverata negli ultimi anni tra le squadre big, credo che si tratta di una buona squadra, come dimostra il fatto che ha vinto contro il Barcellona".

Ancora sulla partita... "Ai ragazzi ho detto che non dovevamo abbassarci, perchè in area di rigore loro erano molto pericolosi. Ho anche chiesto di essere più propositivi e di fare delle palle filtranti per ripartire in contropiede. Solo una volta ci siamo fatti sorprendere nel secondo tempo, ma per il resto abbiamo retto bene a livello difensivo. Secondo me loro sono rimasti un po' sorpresi dal nostro atteggiamento e dal nostro modo di giocare".

Un plauso particolare ad Alessandro Matri, che sta attraversando un ottimo momento di forma: "Matri? Il goal che abbiamo fatto è stato bello, deriva da una situazione di gioco che abbiamo provato. Alessandro è come me, sta lavorando tanto per migliorare dal punto di vista tecnico. Sono molto contento quando fanno goal, ma chi segna segna, può andare a segno anche Buffon".

Sullo stesso argomento