thumbnail Ciao,

Psg alla prova Champions, Ancelotti ci crede: "Possiamo fare bene ma non siamo i favoriti, Lucas è pronto"

Il tecnico italiano allontana dal suo Psg lo status di favorito nell'ottavo di finale contro il Valencia, e assicura: "Le assenze non ci condizioneranno, chi c'è farà bene".

Vigilia di Champions League per il Psg di Carlo Ancelotti, atteso domani dall'andata degli ottavi di finale sul campo di Valencia. Il tecnico italiano, nella consueta conferenza pre-match, ha negato che la compagine francese sia la favorita per il passaggio del turno.

"Non credo che ci siano favoriti per questa partita. Domani giocheremo contro una squadra molto ben organizzata e che possiede giocatori molto bravi. Entrambe le squadre sono in un buon momento di forma. Il Valencia ha trovato  qualità nel suo gioco quindi penso che sarà una partita molto aperta"- ha assicurato Ancelotti.

Quindi il tecnico del Psg ha confermato il recupero di Sakho, e si è soffermato sulle assenze di Thiago Motta e Thiago Silva: "Mamadou non è quì perché ha appena avuto la nascita di sua figlia. Egli verrà stasera o domani e sarà regolarmente in campo. Le assenze dei due brasiliani sono importanti. Ma Alex e Sakho se la sono cavata bene nelle partite precedenti. Verratti è giovane, ma ha moltissimo carattere. La squadra è grande proprie perché siamo in grado di fare a meno di giocatori come Silva o Motta".

Poi Ancelotti ha lanciato il brasiliano Lucas, a suo dire pronto per il grande palcoscenico della Champions: "Ha dimostrato le sue qualità e sono convinto che sarà importante nel nostro gioco con la sua velocità.Ha sempre giocato partite importanti, dal suo lato non ci saranno problemi".

Infine il mister italiano ha ricordato: "Le partite di Champions League sono speciali per tutti. La pressione è enorme e per fare bene non basterà la tecnica ma sarà necessario mettere in mostra tutto il nostro carattere e la personalità".

E sui pronostici non si sbilancia: "Non è facile dire chi vincerà questa competizione. Tutti la scorsa stagione hanno detto che avrebbe vinto il Barça e non è successo. Il Real ad esempio potrebbe fare molto bene, nonostante il difficile momento vissuto in Liga".

Sullo stesso argomento