thumbnail Ciao,

Il mediano dei catalani ha grande rispetto per i rossoneri: "Hanno vinto più di noi nella storia. Stiamo attenti, in difesa si chiudono bene e in attacco danno sempre fastidio"

Se la trattativa intavolata da Adriano Galliani qualche anno fa con la famiglia di un, ai tempi, giovanissimo Xavi Hernandez fosse andata a buon fine, magari la sfida del prossimo 20 febbraio fra Milan e Barcellona valida per gli ottavi di andata di Champions Legaue, avrebbe visto il metronomo spagnolo vestire la maglia rossonera per sfidare Messi e company. Ma così non è.

Fra meno di un mese infatti, a San Siro Xavi atterrerà assieme al 'circ du soleil pallonaro' nella 'scala del calcio' per affrontare il Milan di Allegri, dopo le quattro sfide della scorsa edizione di Champions, prima nel girone e poi nei quarti di finale.

"Il Milan è una squadra tosta. - ha dichiarato il mediano spagnolo al sito della FIFA - In difesa si coprono molto bene e in avanti sono sempre riusciti a metterci in difficoltà e in più avranno il tifo a favore. A San Siro non è mai facile giocare visto che i loro tifosi sono molto caldi."

Un sfida che sulla carta, almeno nel doppio confronto, sembra decisamente sbilanciata a favore del blaugrana, visto anche il differente ruolino di marcia delle due squadre in questa metà di stagione: contando i match giocati finora in campionato e coppe europee, il Milan vanta 12 successi 6 pareggi e ben 9 sconfitte contro un imbarazzante 22 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte dei ragazzi di Vilanova.

Numeri che però, secondo Xavi lasciano il tempo che trovano: "Il Milan non sta vivendo un grande periodo - ha concluso il numero 6 del Barca - ma merita sempre la massima attenzione visto che nella storia ha vinto più di noi."

Sullo stesso argomento