thumbnail Ciao,

Nel trionfale dopo partita di Donetsk, lo staff tecnico bianconero replica alla stilettata mandata alla vigilia dall'allenatore rumeno. Ed è un gran compleanno per Agnelli...

Oggi Andrea Agnelli festeggia il 37simo compleanno e miglior regalo la sua Juventus non poteva fargli, andando a vincere in casa dello Shakhtar Donetsk nell'ultimo match del girone eliminatorio di Champions League e sopravanzando proprio gli ucraini in vetta alla graduatoria, con annesso sorteggio per gli ottavi più 'morbido'.

Una doppia rivincita, per i bianconeri, sia nei confronti di coloro - e non erano pochi - che alla vigilia della gara pensavano al classico 'biscotto' che avrebbe acccontentato entrambe le squadre e mandato a casa il Chelsea, sia soprattutto di quel Mircea Lucescu che nella conferenza stampa di martedì aveva attaccato Antonio Conte.

"Conte è giovane, impari a rispondere", lo aveva bacchettato Lucescu, quando gli era stato riferito che il tecnico della Vecchia Signora non aveva preso benissimo le sue precedenti dichiarazioni sul gioco giudicato "prevedibile" della Juventus.

E la risposta dello staff tecnico bianconero è arrivata proprio sul terreno della manovra e degli schemi, per bocca di Angelo Alessio nel dopo partita della Donbass Arena: "Siamo riusciti a bloccare i loro attaccanti Willian e Teixeira e, fatto questo, abbiamo poi avuto vita facile perché loro non hanno un'organizzazione di gioco, ma si basano sulle individualità... E proprio nel gioco gli siamo stati molto superiori".

Parole di Alessio, sceneggiatura by Conte Antonio da Lecce: caro Lucescu, incarta e porta a casa...

Sullo stesso argomento