thumbnail Ciao,

La vittoria in casa dello Shakhtar vale per la Juventus la qualificazione agli ottavi di Champions come prima del girone. Bonucci è raggiante: "Siamo cresciuti tanto".

La Juventus torna dalla trasferta di Donetsk con una vittoria in tasca che vale oro. Ai bianconeri, infatti, bastava un pareggio contro lo Shakhtar per qualificarsi agli ottavi di Champions, ma la vittoria ottenuta permette alla squadra di Conte di qualificarsi addirittura come prima del girone. Un risultato importante, viste le squadre che ha così evitato di poter incontrare nel prossimo turno ad eliminazione diretta.

"Guardando i nomi nella colonna di sinistra (quella con le prime dei vari gironi, ndr) è chiaro che sono squadre più blasonate - ha detto il difensore Leonardo Bonucci ai microfoni di Sky Sport - Nella colonna di destra c'è solo il Real Madrid. Ma è anche vero che quando si arriva a questi livelli sono tutte difficili".

"Noi siamo venuti qui a Donetsk per fare la nostra partita - ha proseguito il difensore bianconero - Avevamo detto che non avremmo fatto calcoli e così è stato. Chiellini? Ha avuto un indurimento del polpaccio, ma poi ha continuato come fa sempre".

E' una settimana speciale questa per la Juventus: non solo è stato superato lo scoglio dei gironi di Champions, ma nel weekend ritroverà finalmente in panchina anche Antonio Conte, che ha scontato la squalifica... "Ha sofferto lontano dal campo ma adesso tornerà più forte di prima - ha commentato Bonucci - Con lo Shakhtar abbiamo sofferto di più all'andata in casa, stasera invece abbiamo interpretato meglio la partita, soffrendo meno i loro attaccanti molto veloci e brevilinei".

"Chi mi piacerebbe affrontare negli ottavi? Il Real Madrid, perchè non ho mai giocato al Bernabeu - ha concluso Bonucci - Dall'inizio della competizione a oggi siamo cresciuti tanto e abbiamo dimostrato di aver acquisito maggiore consapevolezza nei nostri mezzi".

Sullo stesso argomento