thumbnail Ciao,

L'attaccante dello Shakhtar ha punito la Juve all'andata: "Mi ha impressionato soprattutto Chiellini. Oggi vinciamo 2-1".

E' giovane, agile, veloce e già nella gara d'andata ha dimostrato di poter far male. Alex Teixeira è uno dei tanti elementi della colonia brasiliana dello Shakhtar che la Juve si troverà ad affrontare alla Donbass Arena questa sera in un match decisivo per il suo futuro in Champions.

L'attaccante ex Vasco de Gama, intervistato da Tuttosport, ha ricordato il match dello Juventus Stadium: "Segnai un bel gol, voglio ripetermi. Se dovessi ancora battere Buffon, metterò il pallone sotto la maglia e il pollice in bocca per dedicare il gol a mia moglie Thais Cristina e al figlio che ci nascerà. Siamo appena stati in Ospedale e abbiamo sentito battere il suo cuore. Più emozionante di un gol".

Segnare contro la Juve non è esattamente una cosa facile: "Sono difensori di alto livello. Mi ha impressionato soprattutto Chiellini, anche perché gioca dalla mia parte. Proverò ad attaccarlo in velocità, la mia natura è quella".

Teixeira ha grandi ambizioni e magari ne suo futuro potrebbe anche esserci l'Italia: "I miei obiettivi? Arrivare alla finale di Champions. Lavoriamo per quello, possiamo farcela. Sul piano personale crescere ancora e trasferirmi in un grande campionato europeo. Liga, Premier, ma anche l’Italia andrebbe benissimo. Non ne faccio una questione economica, in Ucraina si guadagna bene, ma di prestigio. Magari mi consentirebbe di coronare i miei due sogni: giocare con Pirlo, per un attaccante dev’essere fantastico e disputare il Mondiale con la maglia verdeoro".

Il presente però, parla di una partita da vincere con la Juve: "Ci ha pensato Lucescu a non far scendere la nostra concentrazione. Da una settimana insiste con il fatto che non dobbiamo rilassarci, che per crescere bisogna saper vincere soprattutto partite come questa. Come finirà? 2-1 per lo Shakhtar".

Sullo stesso argomento