thumbnail Ciao,

Acerbi vede il bicchiere mezzo pieno nonostante il ko del Milan: "Abbiamo fatto una buona partita, forse siamo stati poco cattivi davanti"

Lo stopper prende positivamente la sconfitta interna con lo Zenit ma ammette la scarsa concretezza sotto porta: "Hanno vinto la partita tirando due volte e col contropiede".

La sconfitta del Milan non fa male, ma è pur sempre un altro passo falso a San Siro. Francesco Acerbi, però, non fa drammi e cerca di trarre indicazioni positive dalla prestazione dei rossoneri contro lo Zenit di Spalletti. Unico neo, secondo lo stopper, la scarsa concretezza in zona goal.

"Abbiamo provato a vincere la partita facendola noi - ha detto nel post-gara lo stopper arrivato in estate dal Chievo - Davanti siamo stati poco cattivi, ma loro hanno portato a casa i tre punti calciando due volte in porta e usando l'arma del contropiede".

Sull'azione del goal partita realizzato da Danny, era proprio Acerbi ad affrontare il portoghese al momento della conclusione: "La palla è rimasta lì, poi mi è passata sotto al piede e lui è stato bravo a tenere la traiettoria bassa", questa la descrizione del difensore.


Sullo stesso argomento