thumbnail Ciao,

Ancora alle prese con l'infortunio al ginocchio, Criscito rivela il suo dispiacere per la mancata qualificazione agli ottavi di Champions League del suo Zenit S.Pietroburgo.

Dopo la cocente eliminazione in Champions League in un girone più che abbordabile, Domenico Criscito parla a Sky Sport della pessima campagna europea del suo Zenit San Pietroburgo e delle condizioni del suo ginocchio, infortunatosi lo scorso 11 novembre nel match di campionato contro il Volga NN e ancora degente.

Sono dispiaciuto del fatto che quest’anno la squadra non sia riuscita a esprimersi ai massimi livelli in Europa” – dice il difensore della Nazionale – “ma contiamo di rifarci il prossimo anno”. Mentre per quanto riguarda il legamento le cose sembrano messe meglio: “durante gli allenamenti il ginocchio è parso okay, ma purtroppo ancora non so se dovrò operarmi al crociato”. In ogni caso assicura: “la mia esperienza in Russia nel complesso direi che è positiva”.

Il 25enne ex-Genoa infatti è stato acquistato da Spalletti poco più di un anno fa per 11 milioni di euro e contestualmente ha firmato un quinquennale a 2,8 milioni di euro annui. Proprio grazie allo Zenit ha potuto esordire nella massima competizione europea, e anche a causa delle sue presunte implicazioni nello scandalo del calcio scommesse ha dovuto rinunciare agli Europei, ora finalmente ha potuto calcare i campi dell’Europa che conta, e visto l’esito, spera di tornarvi al più presto.

Sullo stesso argomento