thumbnail Ciao,

Come in occasione delle ultime gare (vinte dal Milan) il presidente rossonero ha incontrato giocatori e squadra in vista della sfida di Champions contro lo Zenit.

Si è preso diversi meriti, Silvio Berlusconi. Il taumatargo presidente del Milan ha visitato la squadra prima delle ultime vittorie con cui i rossoneri sono riusciti a risalire in classifica e qualificarsi alla fase successiva di Champions League.

Anche oggi, prima della gara contro lo Zenit (ultima della fase a gironi), il numero uno del Diavolo è arrivato a Milanello, poco prima delle 11:00, per parlare alla squadra e catechizzarla in vista del match che vedrà Boateng e compagni affrontare Spalletti. Incontro durato poco più di trenta minuti.

Galliani ha evidenziato come Berlusconi non sia un portafortuna, ma solo un motivatore: proprio per questo è arrivato nel centro sportivo, per parlare con tutti i giocatori, con il tecnico, con il suo pupillo El Shaarawy (che non sarà del match).

Incontro che è servito sopratutto per ricordare alla squadra l'importanza della gara, nonostante il pass per gli ottavi: dalle vittorie Champions arrivano i contanti, il prestigio, punti del Ranking. In prima fila gli assegni, in tempi di crisi che hanno causato la cessione di mezza squadra.

Sullo stesso argomento