thumbnail Ciao,

Il goal di Luiz Adriano non è proprio piaciuto a Chiellini: "Come avrei reagito? Se ci fosse stata la Juventus credo avremmo finito la partita in otto..."

Gruppo E infuocato, per diversi motivi. A Torino la Juventus ha battuto 3-0 il Chelsea infuocando gli spalti bianconeri, mentre in Danimarca il Nordsjaelland vedeva Luiz Adriano segnare clamorosamente un goal approfittando di una restituzione del pallone coi giocatori di casa ovviamente fermi.

Un gesto che non è piaciuto assolutamente a Giorgio Chiellini, difensore bianconero e prossimo avversario dell'attaccante dello Shakthar. "Credo che se ci fossi stato io avremmo finito in otto. Serviva far fare goal subito... Con noi con capiteranno cose del genere, è impossibile".

L'ex Fiorentina, ai microfoni di 'Sky Sport' ha parlato anche della gara vinta contro i londinesi: "Affrontavamo grandi campioni, negli spazi potevano essere molto pericolosi. Abbiamo rischiato in alcune occasioni, ma si è vista una grande Juventus sulla falsariga delle ultime tre partite. Dopo l'Inter abbiamo ricominciato a fare gran calcio".

Ora Madama fa veramente paura: "Ci mancava qualcosa a inizio anno, abbiamo recuperato il nostro atteggiamento che ci ha fatto fare un grande campionato l'anno scorso. Dipende tutto da noi, se affrontiamo le partite in questo modo anche contro i Campioni d'Europa facciamo la nostra figura".

"Un messaggio all'Italia? Siamo tranquilli, anche con la Lazio si è vista una grande squadra. Vogliamo vincere, lo dimostriamo sempre. Le critiche fanno parte del gioco, quest'anno gli unici avversari siamo noi stessi".

Non si può ancora gioire: "Manca un punto molto difficile per gli ottavi, ci dispiace aver vinto e non poter festeggiare il passaggio. Ci concentriamo in campionato, poi penseremo all'ultima gara. Ho un indurimento al polpaccio, non dovrebbe essere nulla di grave".

Sullo stesso argomento