thumbnail Ciao,

Chelsea asfaltato, ma Alessio pensa già allo Shakhtar: "Dovremo giocarcela al massimo come fatto oggi. Cech è stato bravo, come Marchetti..."

L'allenatore in seconda bianconero elogia la squadra ed anche il pubblico per quanto hanno fatto vedere contro il Chelsea di Di Matteo.

E' chiaramente soddisfatto l'allenatore in seconda bianconero Angelo Alessio dopo la rotonda vittoria ottenuta dalla Juventus contro il Chelsea campione d'Europa in carica. Ai microfoni di Sky Sport ha voluto commentare così quanto accaduto allo Juventus Stadium.

"Le scelte di formazione iniziali in avanti? Conte sceglie di volta in volta gli attaccanti, dipende dalla tattica e dalla forma fisica. E' stata una grandissima partita, ma non dobbiamo mollare. La prossima partita sarà fondamentale, dovremo giocarcela come abbiamo fatto oggi contro il Chelsea".

Alessio ha poi proseguito, parlando dell'atteggiamento della squadra avuto in campo: "I nostri ragazzi sono portati a giocare, a tenere questi ritmi alti. A volte ci capita di lasciare ripartenze, ma la squadra voleva il risultato, la vittoria a tutti i costi e ci siamo riusciti. Cech è stato bravo, come Marchetti".

Lo Juventus Stadium è stato effettivamente una bolgia, come auspicato da Conte: "Ringrazio il nostro meraviglioso pubblico, è stato accolto l'invito mio e di Conte per una vera bolgia".

Sullo stesso argomento