thumbnail Ciao,

Il numero uno bianconero si tiene stretta la vittoria sui danesi: "Ci abbiamo messo il piglio e gli ingredienti giusti che erano sopiti, la qualificazione è nelle nostre mani".

La sconfitta con l'Inter è già alle spalle, il poker rifilato al Nordsjaelland ha ridato l'umore giusto alla Juventus che adesso è pronta a rituffarsi in clima campionato e aspetta di giocarsi le proprie chances di qualificazione agli ottavi. Gianluigi Buffon non pensa ai giudizi esterni e accoglie positivamente la reazione di 'Madama'.

"Abbiamo dato dimostrazione che pur non giocando contro una squadra di blasone eccelso ci abbiamo messo piglio dall'inizio e gli ingredienti giusti che conosciamo ed erano sopiti. Quando li tiriamo fuori è dura tenerci testa. Più che una dimostrazione ad altri è stata una risposta a noi stessi", ha evidenziato il numero uno bianconero.

La vittoria del Chelsea, non cambia l'analisi di Buffon: "Noi italiani siamo troppo spesso condizionati dai risultati altrui invece il passaggio del turno è nelle nostre mani e se ce la faremo bene e meriteremo, altrimenti andremo in Europa League".

All'orizzonte, un duplice impegno da prendere con le molle: "Il Chelsea ha un'esperienza internazionale decennale e sono abituati a certi contesti. Lo Shakhtar qualitativamente e come brillantezza è molto imprevedibile dimostrato di essere una grande squadra con valori consolidati, sono una brutta bestia da incontrare. Però vedendo noi spero pensino qualcosa di simile pure loro", ha concluso il portiere.

Sullo stesso argomento