thumbnail Ciao,

Alessio non è sorpreso dal poker rifilato al Nordsjaelland: "Nessun dubbio sulla reazione della Juventus, ora battiamo il Chelsea"

Il vice di Conte analizza la vittoria contro i danesi e si proietta ai prossimi impegni: "C'era tanta rabbia e i ragazzi l'hanno messa in campo, siamo entrati determinati".

La fragorosa vittoria sul Nordsjaelland non sorprende Angelo Alessio, che al termine del 4-0 rifilato dalla Juventus ai danesi commenta con soddisfazione la prova dei bianconeri e mette nel mirino i prossimi due impegni decisivi in ottica qualificazione.

"Volevamo vincere - ha dichiarato il vice di Conte - c'era tanta rabbia e i ragazzi l'hanno messa subito in campo. E' stato importante entrare in campo determinati, e' mancato solo il goal di Matri in una gara ottima. Il risultato non fa una grinza per quello che abbiamo prodotto in campo. La sconfitta con l'Inter? Non avevo dubbi sulla risposta positiva stasera da parte della squadra".

La rete allo scadere di Moses a Stamford Bridge, complica però i piani di 'Madama': "Ora dobbiamo vincere assolutamente contro il Chelsea e poi giocarcela con lo Shakhtar, non possiamo fare altrimenti. Il rientro di Conte? Si, manca poco e la squadra ha bisogno di lui", ha concluso Alessio.

Sullo stesso argomento